Jazzitalia - News: Il tre volte vincitore del Grammy Award, Antonio Sanchez al Tuscia in Jazz
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Ravenna Jazz 2019. Il festival ravennate raggiunge la 46ma edizione, caratterizzata da una programmazione ad ampio raggio: ben dieci giorni di musica con concerti diffusi su tutto il territorio cittadino..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry..

I 50 anni di Woodstock: fu vera gloria? Incontro gratuito col giornalista e critico musicale Alceste Ayroldi per un'analisi dei momenti chiave che ne hanno fatto un evento simbolo di una generazione..

JAZZ e Cinema: la storia della musica jazz nel cinema attraverso aneddoti, proiezioni a cura di Alceste Ayroldi con la band di Mike Zonno.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Rosario Giuliani Hammond Trio per il prosieguo della rassegna Boogie Jazz Season a Roma, curata da Gabriele Buonasorte.

Lorenzo Vitolo, pianista jazz, vince il prestigioso concorso per solisti Leiden Jazz Award 2019.

"La batteria jazz, strumento per...tamburi e griot", libro a cura di Enzo Lanzo con 21 assoli di batteristi jazz che hanno rivoluzionato il jazz drumming.

Concorso il Jazz ed i Colori della Musica: Concorso di composizione e arrangiamento riservato a giovani musicisti residenti nella Regione Campania, scadenza 31 marzo 2019.

Al via la prima edizione di Boogie Jazz Season, rassegna curata da Gabriele Buonasorte, che ospita il grande Jazz italiano e internazionale sul palco del BOOGIE CLUB..

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
News n. 20578 del 30/03/2013 >> tutte le news...


Il tre volte vincitore del Grammy Award, Antonio Sanchez al Tuscia in Jazz

Sabato 30 marzo 2013
alle ore 22 al teatro Petrolini di Ronciglione per la terza giornata di concerti del Tuscia in Jazz Spring sale sul palco del teatro il quartetto del tre volte vincitore del Grammy Award, Antonio Sanchez con il progetto Migration. Il grande batterista messicano sarà accompagnato da una band che rappresenta il meglio della nuova scena jazz newyorkese composta da Dave Binney al sassofono, John Escret al pianoforte e Orlando Le Fleming al basso. Sanchez, considerato come uno dei migliori batteristi al mondo, ha, tra le sue peculiarità, la capacità di creare un'incredibile varietà di colori della batteria, sfidando la natura con straordinari cambiamenti dinamici, colorazioni sottili, metriche complesse e un modernissimo uso delle clave. Sanchez non solo abbaglia con la sua tecnica erculea ma, fatto più importante, egli swinga e lo fa secondo il senso che la parola ha nella vecchia scuola. Attraverso registrazioni come quelle insieme a Chick Corea, Michael Brecker, Gary Burton e naturalmente Pat Metheny, la brillante evoluzione di Sanchez è diventata evidente a tutti. L'album di debutto di Sanchez "Migration" (Cam Jazz, 2007) ha ottenuto una calorosa accoglienza dalla critica specializzata collocandosi fra i lavori più acclamati di quell'anno grazie alla partecipazione di vecchi amici (Corea e Metheny) e a una musicalità eccezionale e a melodie memorabili che lo rendono tecnicamente avvincente e facilmente fruibile. Laureato magna cum laude presso i corsi jazz della Berklee, ex studente del New England Conservatory of Music e del prestigioso Conservatorio Nazionale Messicano, dove si è laureato in pianoforte classico e composizione, Sanchez si muove a proprio agio anche fra armonie e strutture compositive complesse e ciò, unito al suo amore e interesse per la musica di tutto il mondo, gli dà modo di produrre jazz ai più alti livelli oggi immaginabili. Nel pomeriggio però si terra un altro grande concerto. Alle 18.45 presso la sala del Collegio in corso Umberto I a Ronciglione si esibirà Riccardo Arrighini con il suo omaggio a Verdi rivisitato in Chiave Jazz. Prima del concerto lo stesso Arrighini terrà una clinic sull'influenza della classica nel jazz. Dopo due parentesi in cui ha riarrangiato grandi autori di musica Classica, Vivaldi e Chopin, il pianista viareggino torna così alla grande sulla Lirica, con cui aveva iniziato questo viaggio di "Fusione della Classica e Lirica con il Jazz", ossia "Puccini Jazz". Arrighini esce dunque con "Arrighini suona Verdi" col suo stile a tratti saltellante e naif, a tratti energico e Passionale, a tratti sognante e contemplativo, e affronta le pagine più belle delle composizioni verdiane, che sono nell' orecchio di tutti e che hanno contribuito a rendere l'Italia famosa nel mondo. Durante il concerto saranno eseguiti temi come il "Va pensiero sulle ali dorate", "Amami Alfredo", "La donna è mobile", "Aida marcia trionfale" ed altri, "trattati" da Arrighini ancora una volta con la riarmonizzazione e l'improvvisazione tipici del Jazz, oltre che con l'apertura ai moderni suoni ed idiomi ritmici che spaziano a 360 gradi in tutta la musica, conferendogli quasi un aspetto "World Music". Ed ecco che il piano del M° Arrighini incalza la melodia verdiana con il tocco da jazzista che si alterna a quello classico del concertista… per poi staccare prepotentemente con virtuosismi improvvisativi o lirismi poetici… per poi tornare prepotentemente alla forza di Verdi con le melodie dell'Opera originale. Un'operazione travolgente che fa emergere tutta la sua passionalità e che si prefigge di portare avanti quel "suono italiano" fatto di calore e poesia, e a tratti di spensieratezza, che tutto il mondo ci riconosce ed invidia. L' obiettivo è quindi da una parte il mantenimento di una qualità "Made in Italy", dall'altra la piacevolezza dell'ascolto e l'emozione, prerogative fondamentali ed essenziali affinché la Musica possa rimanere un linguaggio universale. Nel pomeriggio ad ingresso libero si terranno inoltre questi concerti: Caffè Nuovo ore 19.00 Stefano Angeli Trio e al Numero Nove Jazz Club 0re 20.30 Ron Grieco Trio. Si finirà la notte dalle 24 con la Jam Session alla Sala del Collegio ad ingresso libero.
Info 393 9511130




News correlate:

Tuscia in Jazz a Bagnaia dal 5 al 8 Settembre con Enzo Pietropaoli, Javier Girotto, Jesse Davis, Luciano Biondini, Adriano Viterbini e Paolo Recchia (30/08/2013)
Agli austriaci HI5 l'European Award del Tuscia in Jazz e al batterista del gruppo, Criss Norz, il premio "best new talent" (09/08/2013)
Mario Nappi Trio, Nicola Pannarale e Giovanni Agosti i primi tre finalisti del Tuscia in Jazz European Jazz Award (26/07/2013)
La Glenn Miller Orchestra, la più celebre orchestra jazz del mondo, al Tuscia in Jazz (22/07/2013)
Parata di stelle nella tappa Bagnorese del Tuscia in Jazz Festival con, tra gli altri, Peppe Servillo, la Glenn Miller orchestra, Kurt Rosenwinkel, Rosario Giuliani, Javier Girotto (20/07/2013)
Tuscia in Jazz arriva Robert Glasper il vincitore del Grammy Award per Best Disco R&B 2013. (13/07/2013)
Enrico Pieranunzi al Tuscia in Jazz sabato 13 Luglio. (13/07/2013)
Annunciati i 14 semifinalisti della settima edizione del Jimmy Woode European Jazz Award 2013 (13/06/2013)
Aldo Bassi Metal Jazz Trio a Tuscania (14/05/2013)
Un grande evento al Tuscia in Jazz che ospita la Glenn Miller Orchestra (25/04/2013)
Una parata di star al Tuscia in Jazz Spring Festival 2013. (21/02/2013)











Bookmark and Share
News visualizzata 493 volte