Jazzitalia - News: Agli austriaci HI5 l'European Award del Tuscia in Jazz e al batterista del gruppo, Criss Norz, il premio "best new talent"
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Furto di Sax alla collezione privata del Maestro Berni. Trafugato anche un Selmer appartenuto a Sonny Rollins.

Ravenna Jazz 2019. Il festival ravennate raggiunge la 46ma edizione, caratterizzata da una programmazione ad ampio raggio: ben dieci giorni di musica con concerti diffusi su tutto il territorio cittadino..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry..

I 50 anni di Woodstock: fu vera gloria? Incontro gratuito col giornalista e critico musicale Alceste Ayroldi per un'analisi dei momenti chiave che ne hanno fatto un evento simbolo di una generazione..

JAZZ e Cinema: la storia della musica jazz nel cinema attraverso aneddoti, proiezioni a cura di Alceste Ayroldi con la band di Mike Zonno.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Rosario Giuliani Hammond Trio per il prosieguo della rassegna Boogie Jazz Season a Roma, curata da Gabriele Buonasorte.

Lorenzo Vitolo, pianista jazz, vince il prestigioso concorso per solisti Leiden Jazz Award 2019.

"La batteria jazz, strumento per...tamburi e griot", libro a cura di Enzo Lanzo con 21 assoli di batteristi jazz che hanno rivoluzionato il jazz drumming.

Concorso il Jazz ed i Colori della Musica: Concorso di composizione e arrangiamento riservato a giovani musicisti residenti nella Regione Campania, scadenza 31 marzo 2019.

Al via la prima edizione di Boogie Jazz Season, rassegna curata da Gabriele Buonasorte, che ospita il grande Jazz italiano e internazionale sul palco del BOOGIE CLUB..

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
News n. 21110 del 09/08/2013 >> tutte le news...



Agli austriaci HI5 l'European Award del Tuscia in Jazz
Oltre 10.000 presenze a Bagnoregio nei 15 giorni del programma

Sono stati i giovani talenti del gruppo austriaco "HI5", ad aggiudicarsi domenica, a notte fonda, l'edizione 2013 dell'European Award, ambitissimo premio internazionale assegnato ormai da sette anni dal Tuscia in Jazz ai più promettenti musicisti jazz della scena internazionale, che prevede anche l'incisione la produzione di un disco. Il successo della band è stato rafforzato, inoltre, dal riconoscimento ottenuto da Criss Norz, batterista del gruppo, che si è aggiudicato il premio "best new talent", messo in palio da Metaenergia, azienda energetica sponsor della manifestazione che, attraverso "Metaenergia4Jazz", ha scelto di investire sui musicisti emergenti proposti dal Tuscia in Jazz.

L'ingrato compito di selezionare i vincitori, tra gli 8 gruppi rimasti in gara dopo una scrematura durata mesi, che ha visto la partecipazione di circa 80 band provenienti da ogni dove, è toccato a una giuria d'eccezione composta da: Kurt Rosenwinkel, Aaron Parks, Aldo Bassi, Rosario Giuliani, Maria Neckman, Eric Revis, Justin Faulkner, Mauro Dolci, Italo Leali, Luca Ciccioni, Ernesto Bruziches.

Al secondo posto, sempre nella categoria "gruppi", si è piazzato il milanese "Giovanni Agosti Trio", mentre al terzo posto si è classificato il "Joe Midnights Space Trio", di Belforte all'Isauro.
Per quanto riguarda, invece, i migliori musicisti, Giovanni Agosti si è aggiudicato il premio come miglior pianista; Matteo Prefumo il titolo di miglior chitarrista; Marco Rottoli ha vinto tra i bassisti; il viterbese Dario Panza è risultato miglior batterista.

"Anche quest'anno il premio ha proposto il meglio del jazz italiano ed Europeo della nuova generazione, rappresentato dai giovani artisti che hanno preso parte alle finali di Bagnoregio – sottolinea soddisfatto il direttore artistico del festival, Italo Lealiquella a cui abbiamo assistito è stata, senza dubbio, una delle migliori edizioni di sempre, pure in virtù del calore del pubblico, della sua competenza, e dell'incomparabile bellezza delle location scelte. Non a casa Metaenergia, che assieme alla grappa Zanin, altro nostro sponsor storico, ci sostiene, ha deciso non solo di investire sui nostri giovani, ma anche di proseguire nella collaborazione anche per il prossimo anno, come ha ribadito il direttore della comunicazione nel corso della cerimonia di premiazione. Vorrei, infine, ringraziare Bagnoregio. Il consolidato legame che ci unisce alla città, soprattutto per la sensibilità e l'attenzione mostrate sempre dell'Amministrazione comunale, quest'anno si è rafforzato, in virtù di uno sforzo organizzativo e logistico senza uguali. E' nostra intenzione mantenere questa unione anche in futuro, sempre che rimangano intatte le condizioni finora incontrate".

Sono state circa 5.000, le presenza registrate nei 15 giorni della manifestazione, a cui va aggiunto il picco delle oltre 1.200 persone che hanno partecipato all'ineguagliabile nottata di "Civita in Jazz", con Peppe Servillo, Javier Girotto, Natalio Mangalavite e tutte le altre star del Tuscia in Jazz che si sono alternate nella magica piazza S. Donato.

Più di 250 sono state le presenze fisse a Bagnoregio, nelle due settimane del festival, tra corsisti, docenti e personale degli staff, per un totale di migliaia di giornate di occupazione delle strutture ricettive, che hanno potuto contenere a fatica la richiesta di ospitalità.

"Era questo che intendevamo, quando parlavamo di investire sulla cultura e sulle risorse di cui disponiamo, per lo sviluppo del territorio – aggiunge il sindaco di Bagnoregio, Francesco Bigiotti vedere la città piena e vitale è stata una gioia. Sapere che queste presenze si traducono in indotto e legittimi guadagni per i nostri concittadini è un obiettivo raggiunto. Nonostante qualche meschino tentativo di boicottaggio, subito annullato, Bagnoregio e i bagnoresi hanno risposto alla grande. Sono grato, a questo proposito, alla mia Amministrazione, agli operatori commerciali, alla Pro-loco, alla Protezione Civile, che si è sobbarcata il difficile compito di regolare gli afflussi della Notte in Jazz, alle Forze dell'Ordine, ai cittadini, e a tutti coloro che hanno lavorato per la riuscita di un evento lungo 15 giorni. E' nostra intenzione proseguire su questa strada e, se i bagnoresi lo vorranno, riportare il prossimo anno il Tuscia in Jazz Festival a Bagnoregio, se possibile con ancora maggior entusiasmo e con ancora più ferma convinzione".




News correlate:

Tuscia in Jazz a Bagnaia dal 5 al 8 Settembre con Enzo Pietropaoli, Javier Girotto, Jesse Davis, Luciano Biondini, Adriano Viterbini e Paolo Recchia (30/08/2013)
Mario Nappi Trio, Nicola Pannarale e Giovanni Agosti i primi tre finalisti del Tuscia in Jazz European Jazz Award (26/07/2013)
La Glenn Miller Orchestra, la più celebre orchestra jazz del mondo, al Tuscia in Jazz (22/07/2013)
Parata di stelle nella tappa Bagnorese del Tuscia in Jazz Festival con, tra gli altri, Peppe Servillo, la Glenn Miller orchestra, Kurt Rosenwinkel, Rosario Giuliani, Javier Girotto (20/07/2013)
Tuscia in Jazz arriva Robert Glasper il vincitore del Grammy Award per Best Disco R&B 2013. (13/07/2013)
Enrico Pieranunzi al Tuscia in Jazz sabato 13 Luglio. (13/07/2013)
Annunciati i 14 semifinalisti della settima edizione del Jimmy Woode European Jazz Award 2013 (13/06/2013)
Aldo Bassi Metal Jazz Trio a Tuscania (14/05/2013)
Un grande evento al Tuscia in Jazz che ospita la Glenn Miller Orchestra (25/04/2013)
Il tre volte vincitore del Grammy Award, Antonio Sanchez al Tuscia in Jazz (30/03/2013)
Una parata di star al Tuscia in Jazz Spring Festival 2013. (21/02/2013)











Bookmark and Share
News visualizzata 479 volte