Jazzitalia - News: [PROMO] Vito di Modugno: Top Best Organ Players in the world (Downbeat Readers Poll) e Jazzit Award 2011 e 2012 (miglior organista italiano)
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Multiculturita Summer Fest 2020!! Annunciata anche nel 2020 un'edizione del famoso e longevo festival capursese: aLa musica del crooner Nick The NightFly Quintet e il Brasile di Rosalia de Souza..

12.500 euro destinati per una Borsa di Studio "Giorgia Mileto". promossa dalla famiglia e dal Saint Louis College of Music per i Corsi accademici di Jazz & Popular Music..

Corso in Rebranding e Self-Promotion nel Music Business. A cura di Fiorenza Gherardi De Candei e Alceste Ayroldi.

E' morto Jimmy Cobb.

Solo un arrivederci per Umbria Jazz. Costretti ad annullare l'edizione del 2020, sono già riprogrammati alcuni concerti esclusivi per l'edizione 2021!.

Aldo Bassi, trombettista, direttore d'orchestra, insegnante e leader di varie band, è venuto a mancare a Latina..

Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. .

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
News n. 22176 del 24/09/2014 >> tutte le news...


Vito di Modugno
Top Best Organ Players in The World
Downbeat Readers Poll
e vincitore del
Jazz It award 2011 e 2012
miglior organista italiano



VITO DI MODUGNO quartet
Vito Di Modugno, hammond organ
Michele Carrabba, tenor sax
Pietro Condorelli, guitar
Massimo Manzi, drums

Vito Di Modugno
è a capo di un eccellente quartetto costituito da musicisti che da diversi anni sono un punto di riferimento del jazz italiano. Formatosi nel 2002, il gruppo ha realizzato quattro cd per la prestigiosa etichetta “Red Records” con la partecipazione di musicisti come Jerry Bergonzi, Fabio Morgera, Pino Di Modugno e Fabrizio Bosso. Ha suonato nei migliori festival e jazz club italiani. Il repertorio è dal profumo Blue Note, dal drive dinamico e generoso che tiene sempre il pubblico incollato alle sedie.

Per l’ultima settimana di Luglio il gruppo si avvarrà della presenza del grande sassofonista americano JERRY BERGONZI.

VITO DI MODUGNO
Eletto per tre anni di seguito tra i migliori dieci organisti al mondo dalla prestigiosa rivista americana "Downbeat", ha intrapreso giovanissimo gli studi musicali sotto la guida del padre (Pino Di Modugno noto fisarmonicista) studiando pianoforte, organo, basso elettrico e contrabbasso. Si è diplomato in seguito in pianoforte e in musica jazz. Nel 2003 è stato eletto tra i migliori nuovi talenti nel referendum "Top Jazz" indetto dalla rivista "Musica Jazz", ed è vincitore del "Jazzit Awards 2011 e 2012" come miglior organista italiano. Ha suonato come solista con l'Orchestra Sinfonica "Arturo Toscanini" di Parma diretta dal M° Beppe D'Onghia, interpretando il concerto per gruppo e orchestra sinfonica dei Deep Purple composto dall'organista Jon Lord.

VITO DI MODUGNO
He began his musical studies very early. Guided by his father Pino Di Modugno, an experienced and well-known accordionist, he studied piano, organ, electric bass and upright bass. Afterwards he got a degree in piano and jazz music. In 2003 he was voted among the best new talents in "Musica Jazz" magazine's "Top Jazz" poll. He is winner of the Jazzit Magazine 2011 and 2012 award for Best Italian Organist. He participated as soloist in concerts with the Symphony Orchestra "Arturo Toscanini" of Parma directed by Beppe D'Onghia, playing organ in Jon Lord's Concerto for Ensemble and Symphony Orchestra based on the Deep Purple piece from 1969. On the prestigious "Red Records" label, he has recorded the CDs "Organ Grooves", "Organ Trio", and "Organ Trio vol.2" and "East Side", featuring Jerry Bergonzi, Fabrizio Bosso, Fabio Morgera, Pietro Condorelli, Sandro Gibellini, Massimo Manzi, Pino Di Modugno, Michele Carrabba, Stefano D'Anna, Salvatore Bonafede, etc.

Per contatti:
Davide Lancieri
329 3173099
davidelancieri@yahoo.it

Vito Di Modugno
347 6440589
vitodimodugno@gmail.com

www.vitodimodugno.it















Bookmark and Share
News visualizzata 482 volte