Jazzitalia - News: Addio a Nino Di Leone. Padre del chitarrista Guido, si spegne ad 87 anni uno dei capostipiti (e signori) del jazz barese
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Furto di Sax alla collezione privata del Maestro Berni. Trafugato anche un Selmer appartenuto a Sonny Rollins.

Ravenna Jazz 2019. Il festival ravennate raggiunge la 46ma edizione, caratterizzata da una programmazione ad ampio raggio: ben dieci giorni di musica con concerti diffusi su tutto il territorio cittadino..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry..

I 50 anni di Woodstock: fu vera gloria? Incontro gratuito col giornalista e critico musicale Alceste Ayroldi per un'analisi dei momenti chiave che ne hanno fatto un evento simbolo di una generazione..

JAZZ e Cinema: la storia della musica jazz nel cinema attraverso aneddoti, proiezioni a cura di Alceste Ayroldi con la band di Mike Zonno.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Rosario Giuliani Hammond Trio per il prosieguo della rassegna Boogie Jazz Season a Roma, curata da Gabriele Buonasorte.

Lorenzo Vitolo, pianista jazz, vince il prestigioso concorso per solisti Leiden Jazz Award 2019.

"La batteria jazz, strumento per...tamburi e griot", libro a cura di Enzo Lanzo con 21 assoli di batteristi jazz che hanno rivoluzionato il jazz drumming.

Concorso il Jazz ed i Colori della Musica: Concorso di composizione e arrangiamento riservato a giovani musicisti residenti nella Regione Campania, scadenza 31 marzo 2019.

Al via la prima edizione di Boogie Jazz Season, rassegna curata da Gabriele Buonasorte, che ospita il grande Jazz italiano e internazionale sul palco del BOOGIE CLUB..

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
News n. 22823 del 29/08/2015 >> tutte le news...


Addio a Nino di Leone

Un signore. Questo indicavano il nome, il volto, la postura di Nino Di Leone. Un signore di quelli maiuscoli, senza tempo ed età. Doti racchiuse nella sua minuta corporatura, sempre attento ai gesti gentili, così lo era la sua voce: suadente quanto una carezza. Una voce che racchiudeva il jazz americano mentre assumeva le sembianze italiane. Parlava, suonava e cantava munito di un vocabolario musicale fatto di tanti lemmi. Un onnivoro che ascoltava tutte le musiche con particolare intensità e con quel fare curioso e attento che solo i veri musicofili sanno prestare. Unico distinguo era tra "canzoni belle" e "canzoni brutte", quest'ultime inquadrate in quelle in cui la melodia, la musicalità venivano accantonate in favore dei testi. Il patrimonio non solo musicale pugliese era custodito nella sua inossidabile memoria, sempre pronta a dispensare ricordi, aneddoti già dalla seconda guerra mondiale. Una passione che non si è mai incrinata, tanto che nel 2006 mercé la Fo(u)r Records, lasciò ai posteri un disco entusiasmante non solo per un canzoniere d'antan, ma soprattutto per la passionalità che esalta ogni singola nota suonata al pianoforte da Nino e accompagnata dai suoi sodali, tra i quali suo figlio Guido al quale ha trasmesso amore, passione e professionalità. Brani d'altri tempi, che spesso fanno parte del repertorio di jazzisti e non sparsi in Italia, ma che nelle mani e nella voce di Nino suonavano limpidamente originali, autentici. "Sweet and lovely", "Teresa non sparare", "Le donne", "There will be another you", "Maramao", "Vivere" (amata da Benito Mussolini fino allo spasimo, tanto da farla suonare ben ventisette volte di seguito all'orchestra di Nello Di Geronimo), "On The Sunny Side Of The Street" e tante altre: ben ventisette brani in scaletta per un titolo simbologico "Quel che non si fa più", alias fumo, donne, whisky e swing.

La sua voce, il suo tocco pianistico, il suo sense of humor fanno parte di quel passato che ogni uomo del futuro vorrebbe saper fare.

Nino Di Leone l'8 dicembre avrebbe compiuto ottantotto anni. E' andato via al par suo: in punta di piedi nella notte tra il 28 e il 29 agosto.

Mi sia consentita una personale divagazione. Nonostante conoscessi Nino da tanti anni, anzi il Maestro come con coscienza l'ho sempre chiamato malgrado le sue affabili e garbate insistenze, avevo preso a dargli del tu solo nel giugno scorso.

Buon viaggio, Nino. Con tanta musica, quella buona. Quella che volevi sentire tu.

Alceste Ayroldi
Editor Manager Jazzitalia

Recensione dell'album "Quel che non si fa più"




News correlate:

E' morta Natalie Cole, l'unforgettable Jazz Singer aveva solo 65 anni (02/01/2016)
Muore improvvisamente Luciano Milanese. Tutta la comunità jazzistica perde un grande musicista ed una straordinaria persona. (19/10/2015)
Ci ha lasciato Phil Woods, The New Bird, aveva 83 anni (04/10/2015)
Addio a Marco Tamburini, uno schianto con la moto e il mondo del jazz perde una delle sue migliori eccellenze. (31/05/2015)
Travis 'Trumpet Black' Hill, stella nascente della tromba di New Orleans, muore durante un viaggio in Giappone a soli 28 anni. (21/05/2015)
Lew Soloff, un altro grande del mondo del jazz scompare improvvisamente. Aveva 71 anni. (11/03/2015)
E anche il grande Clark Terry, una delle ultime leggende del Jazz , ci ha lasciato (22/02/2015)
Scompare prematuramente il batterista Alberto D'Anna. Aveva 52 anni. (10/01/2015)
E' morto Pino Daniele. Un arresto cardiaco si porta via uno degli artisti più autorevoli del panorama musicale italiano. (05/01/2015)











Bookmark and Share
News visualizzata 673 volte