Jazzitalia - News: Fragments-Ten Jazz Compositions for Piano solo di Vittorio Mezza pubblicato da Utorpheus Editore, Bologna-2016
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Finale della VI edizione del Multiculturita Black Music Contest e ottavo appuntamento con Storie di Vinile a Capurso in occasione dell'International Jazz Day

Allan Holdsworth non c'è più! Scompare a 70 anni uno dei più grandi chitarristi di sempre..

Quattro workshop – attività laboratoriali per giovani under 35 nell'ambito de "Il Jazz, il Blues e l'altro" ammesso al finanziamento per il bando Siae "Sillumina" .

Ueffilo Jazz Club: "Abbassa la tua radio", concerto e presentazione nuovo CD con Larry Franco, Dee Dee Joy e Attilio Troiano..

30 Aprile, International Jazz Day: da Umbria Jazz, Comitato Giovani Unesco e Conservatorio per una giornata di Musica e Cultura.

Muore improvvisamente il batterista Kim Plainfield.

E' venuto a mancare improvvisamente, la notte del 4 aprile 2017, il bassista e contrabbassista romano Pino Sallusti.

Unica data pugliese per la polistrumentista e compositrice brasiliana Christianne Neves di scena presso il The Empty Space di Molfetta

Il pianista Emanuele Filippi e il cantante Arturo Caccavale vincono l'edizione 2017 del concorso Chicco Bettinardi.

Approvato nel quadro del programma formativo Erasmus Plus il progetto "Using ICT in Music Education" al fine per sprigionare le potenzialità musicali della nuova generazione europea.

A Foggia, Moody Jazz Cafe propone A cena con Miles in occasione dell'International Jazz Day con il musicologo Enrico Merlin

Bergamo per International Jazz Day: 19 Eventi 17 Location 157 Musicisti.

I SAT&B, storico ensemble vocale diretto da Maria Grazia Fontana, insieme al Coro CantAutore per la rassegna Special Guest al Teatro Eliseo di Roma

Da Tuck & Patti a Mike Mainieri, da Marina Rei a Simona Molinari, Gegè Telesforo, Fabrizio Bosso per la programmazione di aprile del Blue Note di Milano.

Aperte le iscrizioni per la IIa edizione del Premio Lelio Luttazzi, rivolto ai Giovani Pianisti Jazz e Cantautori di età compresa tra i 18 e i 30 anni, .

Il Saint Louis, Istituzione di Alta Formazione Artistica Musicale autorizzata dal Miur a rilasciare titoli accademici di I e II livello, apre le iscrizioni al prossimo anno accademico 2016/2017.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            ASCANI Riccardo (chitarra)
            BALLANTI Marco (chitarra)
            BOCCIA Marco (contrabbasso)
            BOTTALICO Roberto (sax)
            CHIOZZI Alberto (batteria)
            CIUFFREDA Daniele (chitarra)
            DEL PEZZO Massimo (batteria)
            DELTA TRIO (gruppo)
            DESIDERI Fabrizio (sax e clarinetto)
            MATTIONI Luca (percussioni)
            MORONE Franco (chitarra)
            PAISSA Roberto (chitarra)
            PAVIGNANO Daniele (batteria e percussioni)
            SANTANGELO Giuseppe (sax)
            VOLPICELLI Lucia (voce)
            ZORZI Riccardo (batteria)
News n. 23668 del 19/12/2016 >> tutte le news...


Fragments-Ten Jazz Compositions for Piano solo di Vittorio Mezza pubblicato da Utorpheus Editore, Bologna-2016

Comunicato stampa Skyline Management del 19 dicembre 2016

FRAGMENTS -TEN JAZZ COMPOSITIONS FOR PIANO SOLO
DI VITTORIO MEZZA
UTORPHEUS EDITORE, BOLOGNA
2016

Skyline Management, Press & Booking Agency ha il piacere di informare che è appena uscito il nuovo libro “FRAGMENTS – Ten Jazz Compositions for Piano Solo” di VITTORIO MEZZA, edito da UTORPHEUS – BOLOGNA per la Collana di Musica Contemporanea.

L’opera è distribuita sul sito UTORPHEUS: http://www.utorpheus.com/product_info.php?products_id=3248

“Si tratta di dieci composizioni per pianoforte solo, in un linguaggio contemporaneo con sonorità a tratti jazzistiche.
Dal carattere piuttosto eterogeneo e, diversamente da quanto traspare dal titolo, esse rivelano un certo grado di coerenza ed organicità: sono pagine scaturite da frammenti, sviluppi di senso derivanti, in realtà, da brandelli o piccole cellule esplorate, sviscerate e proiettate nella scrittura e nella consequenzialità della performance stessa.
A livello di stesura si coglie un’alternanza di sezioni dai tratti sicuramente più classicheggianti, insieme a parti più contemporanee e 'libere'; come contenuto, alcune aree potrebbero essere assimilate, tanto per ridurle a definizione, a quelle ligetiane (soprattutto per quanto concerne l’utilizzo delle poliritmie, delle polimetrie – ma non per il parametro melodico).
Le sonorità risultano piuttosto accattivanti: nella pulsazione si avverte fortemente un senso del jazz, quantomeno come libertà di approccio di base (ontologico a livello artistico-personale, oltre che didattico), approccio che non tende ad essere riottoso alla scrittura ma che, anzi, si innesta pienamente nel tessuto formale stesso.
Lo strumento – il pianoforte - è usato in tutta la sua estensione, sfruttando gli equilibri diversi e cangianti dei vari registri, insieme all'uso dei pedali e a sonorità percussive e timbriche.
FRAGMENTS potrebbe considerarsi un lavoro a tratti cross over, non tanto nel senso del prendere in prestito o semplicemente nella commistione di generi, quanto nella sintesi personale e meditata di un linguaggio che rappresenta effettivamente lo specchio del rapporto profondo con lo strumento, in cui la fisicità stessa dell’esecutore ne pervade i confini, frammentandoli appunto.
Infine, rimane da considerare la potenziale valenza didattica del lavoro come prodotto destinato anche agli studenti dei Conservatori e delle Accademie di Musica, ponendosi con l’idea e la sfida di affrontare in una nuova prospettiva la pura performance in pianoforte solo, in uno scenario come quello attuale – parossistico sotto ogni punto di vista e globale - in cui i linguaggi contemporanei assumono peculiarità e tratti distintivi in base, a mio avviso, alla poetica del come piuttosto che a quella del che cosa, oppure, se vogliamo, essi si collocano in una sorta di ‘medietà nomade’, continuamente variabile e che rinvia – sempre più velocemente - a qualcos’altro, alla ricerca delle necessarie umane e quanto mai frammentarie scie di senso”.
Vittorio Mezza

LINKS:
VITTORIO MEZZA WEBSITES : www.vittoriomezza.com - www.vittoriomezza.it
OFFICIAL FB PAGE : https://www.facebook.com/vittoriomezzaofficialpage
UTORPHEUS WEBSITE: http://www.utorpheus.com/product_info.php?products_id=3248
ANTEPRIMA DEL VOLUME: http://www.utorpheus.com/pub/pdf_musiche/xxs110.pdf
COPERTINA DEL VOLUME : http://www.utorpheus.com/images/copertine/xxs110.jpg

*************
Press Release of the 19th December, 2016
FRAGMENTS -TEN JAZZ COMPOSITIONS FOR PIANO SOLO
BY VITTORIO MEZZA
UTORPHEUS EDITORE, BOLOGNA
2016

Skyline Management, Press & Booking Agency is pleased to announce the release of the new book “FRAGMENTS – Ten Jazz Compositions for Piano Solo” by VITTORIO MEZZA, published by UTORPHEUS – BOLOGNA, for the Series of Contemporary Music.

The book is on sale on UTORPHEUS website: http://www.utorpheus.com/product_info.php?products_id=3248

“FRAGMENTS are ten piano solo compositions in a contemporary language, sometimes with jazz-like sounds. Opposite to the book title, these pieces are rather heterogenic and prove to be coherent and organic. These pages spring from fragments and developments of sense, actually originating from the exploration of small cells which I deeply investigated and transfused into my compositions and into my performance as a consequence. The drafting shows the alternation of classical elements and more contemporary and free parts. The contents, in some cases, could be assimilated to Ligeti’s compositions (above all as refers to the use of polyrhythms and poly-metrics – but not for the melody). The sounds are quite captivating: the pulse gives a strong sense of jazz, at least for the free basic approach (ontological from the artistic and personal points of view, but also didactic). An approach which does not tend to be riotous against the written compositions, quite the opposite fully matching with the formal aspect of music. The instrument – the piano – is used in its complete extension, taking advantage of the different colors of the various ranges, the use of the pedals and all the nuances of timbre (for example the percussive touch).
FRAGMENTS could be seen as a cross over opus, not much for the melding of styles or genres, but for the synthesis of a personal language and approach to the instrument, where the performer’s physical approach oversteps the instrument boundaries and literally fragments them.
Last but not least FRAGMENTS may be also recommended to the students of music in conservatories and music academies. This book is a challenging approach to a new perspective of the solo piano performance in today’s musical scenario, global and extreme under all aspects, where all the contemporary languages acquire their peculiarity in the poetry of “how” rather than that of “what”, in a nomadism that pushes them faster and faster to something else, in search of the necessary, human and more than ever fragmentary trails of sense”.
Vittorio Mezza

LINKS:
VITTORIO MEZZA WEBSITES : www.vittoriomezza.com - www.vittoriomezza.it
OFFICIAL FB PAGE : https://www.facebook.com/vittoriomezzaofficialpage
UTORPHEUS WEBSITE: http://www.utorpheus.com/product_info.php?products_id=3248
BOOK PREVIEW: http://www.utorpheus.com/pub/pdf_musiche/xxs110.pdf
BOOK COVER PHOTO : http://www.utorpheus.com/images/copertine/xxs110.jpg

Rossella Del Grande
SKYLINE Management, Press & Booking Agency
Rossella Del Grande
milani.gres@tiscali.it
















Bookmark and Share
News visualizzata 76 volte