Jazzitalia - News: Lettera del Presidente Stefano Zenni per la chiusura definitiva della SidMA
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Ventisettesima Edizione per l'EFG London Jazz Festival, unanimemente riconosciuto come uno degli eventi più sfavillanti all'interno dell'offerta culturale della capitale inglese.

Sessantesimo anniversario del Bologna Jazz Festival, sui palchi e nei club anche di Modena e Ferrara, con un ricco programma e molti eventi didattici, culturali .

Chick Corea, John Scofield, Joe Lovano, Enrico Rava, Pat Martino tra i nomi di spicco del Padova Jazz Festival che si terrà dal 13 ottobre al 24 novembre.

Esce il 19 ottobre "La Fenice", registrazione del concerto che Keith Jarrett ha tenuto a Venezia nel luglio 2006.

Robert Vignola da Trivigno a Hollywood e ritorno con la musica di Zerorchestra: l'anteprima mondiale di "Beauty's Worth" è stato un autentico trionfo..

Brda Contemporary Music Festival: festival dedicato alla musica creativa e d'improvvisazione vede la sua ottava edizione tornare a Smartno, con la dir. artistica di Zlatko Kaučič.

Seconda edizione del Premio Internazionale "Pino Massara" per giovani compositori di musica pop e jazz. Premi per un totale di 25.000 euro.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MENEGOTTO Mauro (batteria)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            NASONE Antonio (chitarra)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VIGNALI Michele (sax)
News n. 23727 del 29/01/2017 >> tutte le news...



Presidenza e segreteria: Via G. Deledda, 54 - 59100 Prato - Tel. & fax: 0574.470719
Sito Web: www.sidma.it E-mail: info@sidma.it

Prato, mercoledì 18 gennaio 2017

Care amiche e cari amici,
dopo anni di attività ridotta o inesistente, il 31 dicembre 2016 la SIdMA ha chiuso i battenti. E' una decisione presa dal consiglio direttivo fondata su varie ragioni. La prima è che rispetto a quando nacque nel 2001, il panorama dell'attività e delle associazioni musicali in Italia è profondamente cambiato. Molti dei compiti che la SIdMA si prefiggeva, come quelli informativi, sono ora assolti dai social network o altre realtà della rete. Il jazz nei conservatori e i corsi di analisi e storia tenuti da molti di noi stanno diffondendo la cultura jazzistica in modo capillare ed efficace.

La pubblicazione di riviste cartacee è diventata talmente onerosa da non essere più sostenibile. La gestione stessa dell'associazione era diventata sempre più problematica, a fronte degli impegni professionali sempre più onerosi di ciascuno, e della difficoltà a corrispondere compensi a chi vi lavorava.

Un'altra ragione è legata all'affermarsi di realtà associative nazionali, come i-Jazz (l'associazione dei festival) e Midj (l'associazione dei musicisti) che hanno stabilito importanti ruoli rapporti con le massime istituzioni del paese e sono in grado di condurre con più efficacia le battaglie per la nostra cultura musicale.

Negli ultimi anni la SIdMA aveva lavorato alacremente soprattutto per realizzare il seminario di Chieti in Jazz, che è per nove anni è stato il nostro fiore all'occhiello, sul piano della formazione dei compositori, dei musicologi e giornalisti e della orchestra. Ma poi le difficoltà della Fondazione Carichieti hanno messo bruscamente fine a quell'esperienza.

La difficoltà di onorare gli impegni con i soci, il conseguente crollo delle iscrizioni, la ridotta attività dell'associazione, il mutato quadro culturale del jazz in Italia ci hanno spinto, per evitare una costosa ed inutile sopravvivenza, a chiudere la SIdMA.

Ma se le cose sono cambiate, anche in meglio, negli ultimi 15 anni, lo si deve anche al nostro lavoro, all'impegno dei soci, alle produzioni artistiche e scientifiche che abbiamo promosso, in definitiva alla volontà di chi ha creduto e partecipato a questa impresa. E' a tutti voi quindi che va un grande ringraziamento.

Il presidente
Stefano Zenni















Bookmark and Share
News visualizzata 487 volte