Jazzitalia - News: Premio Massimo Urbani, il salernitano Federico Milone vince la XXI edizione, un'edizione di "grande tenacia e forza di volontà"
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Si è spento all'età di 95 anni la grande icona della chitarra jazz Franco Cerri..

Annunciato il San Severo Winter Jazz Festival 2021, 7 concerti internazionali dal 29 ottobre al 1 aprile 2022..

Pubblicato "The Rising Sun" il nuovo e quarto album del chitarrista modern jazz Fabrizio Savino.

ECM: le novità in uscita della prestigiosa casa discografica tedesca. .

Open Day del Saint Louis Music School dedicato al Master in I livello in Music Business & Management. .

Al via il Premio Rota 2021. Un'edizione dove accanto alla consegna dei riconoscimenti vi sarà tanta musica dal vivo. .

Morto Don Marquis (4 maggio 1933 - 29 luglio 2021) indimenticabile storico del jazz e autore del volume “In search of Buddy Bolden: first man of jazz".

Ciao Paolo, musica e Jazzitalia in lutto per la scomparsa del sassofonista Pietro Paolo Mannelli. Aveva 84 anni..

Disponibile dal 2 dicembre per Adda Editore il libro "Paolo Lepore e la Jazz Studio Orchestra" curato da Alceste Ayroldi.

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            BLASIOLI Simone (sax)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISPINO Luca (chitarra)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            CUOCO Ramon (tromba)
            GADDI Piero (pianoforte)
            GHIDONI Davide (tromba)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MAZZA Cristina (sax)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
News n. 23979 del 18/06/2017 >> tutte le news...



Premio Massimo Urbani, il salernitano Federico Milone vince la XXI edizione, un'edizione di "
grande tenacia e forza di volontà"

«Grande tenacia e immensa forza di volontà. Questi gli ingredienti della XXI edizione del Premio Internazionale Massimo Urbani di Camerino». Con queste parole il direttore artistico e presidente di Musicamdo, associazione organizzatrice del concorso per solisti jazz, chiude l'edizione camerte, la prima dopo il terribile terremoto che ha distrutto la città ducale.

Una edizione singolare e significativa che ha evidenziato tutto l'impegno del Premio di rimanere ancorato al territorio che l'ha visto nascere e svilupparsi. Dopo la gara dove ha trionfato il sassofonista salernitano Federico Milone di 26 anni e il concerto di sabato del chitarrista americano Kurt Rosenwinkel, volato apposta da Filadelfia per sostenere il Premio, domenica la chiusura è stata affidata al trombettista Fabrizio Bosso. Oltre ai due big presidenti di giuria, tanti i musicisti intervenuti: dal fratello di Massimo Urbani, Maurizio Urbani a Massimo Manzi, Massimo Moriconi, Dario Deidda, Lorenzo Tucci, Julian Oliver Mazzariello, Walter Ricci e numerosi altri.

«Il mondo del jazz ha risposto all'appello e si è raccolto a Camerino per sostenere la città e i terremotati. – continua Massimi – tanti i concerti e i grandi artisti intervenuti anche da oltreoceano. Uno sforzo organizzativo importante per noi che da 21 anni operiamo nel settore e organizziamo eventi di portata nazionale di qualità e richiamo. Ora – conclude - l'unico soggetto che pare non aver risposto alla nostra chiamata è la Regione e l'assessorato alla cultura. Proprio a loro rivolgiamo ancora in nostro appello affinché invece giunga il sostegno sperato e fondamentale per far sì che chi opera per il territorio da molto prima del terremoto possa veder andare avanti e crescere le attività».

Accanto al Premio anche quest'anno il Comune e l'Università di Camerino che ha ospitato l'edizione presso l'auditorium Benedetto XIII e il giardino antistante protagonista dell'aperitivo in jazz con i prodotti di tanti produttori locali. E al clima piacevole si è associata anche l'alta qualità della proposta. «Un buon livello – spiega Fabrizio Bosso i partecipanti sono già dei buoni musicisti con un promettente percorso di crescita». Anche Kurt Rosenwinkel ha espresso la propria soddisfazione per il livello dei concorrenti e si è poi lasciato incantare dai luoghi e dalle bellezze paesaggistiche della zona. «Ho ricaricato le batterie qui prima di partire per il tour che mi porterà in giro per il Mondo».

Dopo il primo posto di Federico Milone che si aggiudica anche il premio del pubblico, il secondo posto è stato un ex aequo tra due pianisti, Giuseppe Vitale, al quale va anche la Borsa di Studio di Umbria Jazz, e Lorenzo Vitolo. Il terzo posto se lo aggiudica il chitarrista Massimo Imperatore. Il premio della giuria critica composta da Libero Farnè di Musica Jazz e All About Jazz, da Fabio Ciminiera di Jazz Convention, dal direttore artistico del Ferrara Jazz Club, Francesco Bettini, e da quello del 28 Divino Jazz Club di Roma, Mark Reynaud, è andato invece a Giuseppe Vitale. La Borsa di Studio di Nuoro Jazz va invece al chitarrista Luca Zennaro.















Bookmark and Share
News visualizzata 611 volte