Jazzitalia - News: Al Ravello Festival prima assoluta per Roberta Gambarini con la Salerno jazz Collective
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Fred Hersch, Billy Child, John Mclaughlin, Cècile McLorin Salvant, Christian McBride, Miguel Zenón, Pablo Ziegler, sono alcuni dei musicisti che si contenderanno il Grammy Award 2018.

Dave Douglas & Chet Doxas: Riverside special guest Carla Bley feat. Steve Swallow e Jim Doxas nell'ambito della terza edizione del Giordano in Jazz Winter Edition.

Jon Hendricks, il grande parolere e jazz singer, si è spento all'età di 96 anni. .

Ryan Kilgore feat. Sagi Rei in un omaggio a Stevie Wonder presso il Pub il Moro.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

E' morto Ben Riley, batterista di Thelonious Monk.

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

Secondo appuntamento per la rassegna del The Empty Space presso RED Eventi di Gusto di Molfetta, con la presentazione del nuovissimo disco della vocalist Francesca Leone.

Virginia Sorrentino, Larry Franco e Tony Esposito sono i tre protagonisti della 18ma edizione di Sorrento Jazz - "M'illumino d'inverno"

Chick Corea, Steve Gadd, Dave Douglas, Carla Bley, Steve Swallow e molti altri i protagonisti di Giordano In Jazz Winter Edition 2017.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Il Saint Louis, Istituzione di Alta Formazione Artistica Musicale autorizzata dal Miur a rilasciare titoli accademici di I e II livello, apre le iscrizioni al prossimo anno accademico 2016/2017.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            AMELIA SMOOTH JAZZ (gruppo)
            AUTINO Adriano (chitarra)
            CAIAZZA Igor (perccussioni)
            CIMINO Lorenzo (tromba)
            DI IENNO Gianluca (piano)
            ESPOSITO Sergio (chitarra)
            GIOLLI Marco (batteria)
            MINI Elisa (voce)
            MOON WALKER JAZZ BAND (gruppo)
            PELLITTERI Marcello (batteria)
            PIRAINO Alessandro (chitarra)
            RONCA Marco (piano)
            SCARAMELLA Giulio (piano)
            SILVESTRI Vittorio (chitarra)
            VENTUROLI Danilo R. (piano)
            VIGNALI Michele (sax)
News n. 24069 del 04/08/2017 >> tutte le news...


Al Ravello Festival prima assoluta per Roberta Gambarini con la Salerno jazz Collective

Al Ravello Festival prima assoluta per Roberta Gambarini con la Salerno jazz Collective

Da Ella Fitzgerald a Thelonius Monk a Dizzy Gillespie. Per celebrare i 100 anni dalla loro nascita, il Ravello Festival porta sul palco di Villa Rufolo una produzione originale che mette insieme, per la prima volta, il meglio della scuola salernitana di jazz e la voce di Roberta Gambarini - torinese di nascita e newyorkese di adozione -. Un incontro fortemente voluto dal Direttore artistico della sezione Jazz Maria Pia De Vito, che è anche un ideale ponte tra la città di Salerno, feconda fucina di musicisti, e la capitale della musica afroamericana, quella Grande Mela dove i tre jazzisti contribuirono a una rivoluzione che cambiò il volto del jazz: il be bop.
L'Italia non esporta solo cervelli ma anche talenti. È questa la parabola musicale di Roberta Gambarini che a New York è celebrata come l'erede di Ella Fitzgerald, Sarah Vaughan e Carmen McRae. Per il suo timbro vocale ma anche e soprattutto per una tecnica portentosa, che la porta ad avere una grande confidenza con lo scat, l'improvvisazione vocale tipica delle voci afroamericane. I suoi fraseggi sanno essere intensi e ironici, in un gioco costante di richiamo alla tradizione jazzistica del bop. Che la Gambarini ha saputo innovare lavorando gomito a gomito con musicisti come Ron Carter, Herbie Hancock, Roy Hargrove, Jimmy Heath, Hank Jones, Christian McBride, James Moody, solo per citarne alcuni. Una occasione davvero unica, questa, per ascoltare una grandissima cantante di jazz.
A farle da corona nove musicisti, tra i migliori talenti della scuola salernitana del jazz. Quella che dal dopoguerra a oggi ha reso Salerno una delle città più feconde, con una scena jazzistica invidiata da tutto il mondo. Il Salerno Jazz Collective è composto dal sassofonista Sandro Deidda, che ha curato la direzione musicale e gli arrangiamenti, dalla tromba di Giovanni Amato e dai sassofoni di Alfonso Deidda, Daniele Scannapieco e Jerry Popolo, tutti polistrumentisti e straordinari solisti.
La sezione ritmica della band è formata da musicisti assai noti e celebrati per le loro qualità, anche perché da anni suonano regolarmente con le star del jazz nostrano ed internazionale: Julian Oliver Mazzariello al pianoforte, Dario Deidda al basso, Amedeo Ariano alla batteria e Pierpaolo Bisogno al vibrafono e alle percussioni.
Una formazione collaudata, per le comuni radici e i lunghi anni trascorsi suonando insieme.
Musicisti che nel loro percorso artistico hanno saputo raccogliere il testimone della traduzione e tradurlo in un linguaggio moderno tanto da essere apprezzati ovunque si esibiscano.
Cento anni. Anniversari di peso che Roberta Gambarini & Salerno Jazz Collective celebreranno sul palco di Villa Rufolo con un programma articolato che spazierà sì nella tradizione afroamericana, con brani di Benny Carter e Roland Kirk, ma che guarderà anche alla musica brasiliana e a quella d'autore italiana. Dalla rilettura di super classici come “Little Rootie Tootie” di Monk, “Night in Tunisia” di Gillespie passando attraverso standard di un altro grande autore contemporaneo, il sassofonista Jimmy Heath, classe ’26, coetaneo di John Coltrane, ma ancora attivo con il suo sax tenore e a capo di una Big Band, di cui la Gambarini fa parte.
Anche per questo appuntamento, la Fondazione Ravello riserva per gli under 25 biglietti al costo di 10 euro fino ad esaurimento delle disponibilità. Per richiedere lo sconto basterà esibire al box office di Piazza Duomo un documento che certifica la data di nascita.
www.ravellofestival.com. Boxoffice: tel. 089 858422 – boxoffice@ravellofestival.com


Variazione di Programma
La sezione jazz del Ravello Festival 2017 si concluderà sabato 26 agosto (ore 21.30) con Rita Marcotulli e il suo International quartet formato da Andy Sheppard al sassofono, Michel Bénita al contrabbasso e Israel Varela alla batteria. Il concerto, in prima italiana, sostituisce l’evento in cartellone con Luca Aquino.

Martedì 8 agosto
Belvedere di Villa Rufolo, ore 21.30
Roberta Gambarini & Salerno Jazz Collective
Dario, Sandro e Alfonso Deidda, Julian Oliver Mazzariello, Giovanni Amato, Amedeo Ariano,
Daniele Scannapieco, Jerry Popolo, Pierpaolo Bisogno
Produzione Ravello Festival
Posto unico € 25




News correlate:

Gran Finale per il Jazz del Ravello Festival: sul Palco di Villa Rufolo Rita Marcotulli (22/08/2017)
RAVELLO FESTIVAL A TUTTO JAZZ CON ENRICO RAVA E TOMASZ STANKO (21/07/2017)
Enrico Rava e Tomasz Stanko 5et al Ravello Festival (21/07/2017)











Bookmark and Share
News visualizzata 23 volte