Jazzitalia - News: Fusion Rebirth è il primo album degli Ozone Park
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Addio a Carlo Loffredo, tra i padri del Jazz in Italia.

Il sassofonista Roberto Ottaviano, a Tel Aviv per un omaggio al compositore Sasha Argov.

E' morto Roy Hargrove!! Il geniale trombettista statunitense è deceduto il 2 novembre 2018. Il cordoglio dei musicisti e della comunità tutta in ricordo del suo grandioso talento..

Giordano in Jazz Winter 2018: Bollani, Cincotti, Level 42, Alex Han e il gospel natalizio per l'edizione winter 2018, nella stupenda cornice del Teatro Umberto Giordano e non solo..

26ma edizione di Umbria Jazz Winter: nel cartellone i più bei nomi del jazz italiano e personaggi di culto del jazz americano. Una edizione che si segnala anche per alcune esclusive. .

Jazz Concept: Forme e Linguaggio Moderno del Jazz. workshop intensivo dedicato allo studio melodico del linguaggio jazzistico a cura del CEMM.

Simona Molinari, Maria Pia De Vito e il B&B Quartet per la 19a Edizione di Sorrento Jazz.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PILATO Frank (chitarra)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
News n. 24125 del 29/09/2017 >> tutte le news...


Fusion Rebirth è il primo album degli Ozone Park

Un progetto che fonde il jazz con la musica progressive anni ‘70, passando per sonorità latine, per la musica elettronica ed il sound tipico delle big band. Si presenta così Fusion Rebirth, primo disco del quartetto Ozone Park, pubblicato nel settembre del 2017 dall’etichetta Emme Record Label. La formazione è composta da quattro talentuosi musicisti sardi quali Giuseppe Chironi (piano, E-bass, Clavi, Organs, Rhodes, Synyhetizers), Alessandro Masala (Drums), Davide Nicola Buzzo (Saxophone & EWI), Gianluca Cossu (Congas, Timbales, Vibraphone). Il disco si presenta come una fusione di stili, tra energici groove di basso e batteria, soli infuocati e fraseggi dinamici che fondono l’armonia del jazz con la potenza del rock e la dinamica della musica progressive. Un viaggio a ritroso, dunque, verso sonorità ancora attuali e verso un genere che grazie a questo quartetto di polistrumentisti acquista nuova linfa vitale. Non a caso la band è nata nel 2016 durante un viaggio a New York, proprio all’interno dell’Ozone Park, location situata nei pressi della Grande Mela e lontana dalle mete turistiche più gettonate. Dopo un estenuante week end caratterizzato da lunghi studi all’interno di un importante seminario jazz, il quartetto, durante una pausa, improvvisò le prime melodie.

Da questo incontro nacque la prima composizione del disco, Bocius, attraverso la quale i quattro musicisti si sono confrontati per la prima volta. Il risultato immediato è stato un disco di otto tracce dove troviamo Fusion Rebirth, title track contraddistinta da un groove incandescente, dal virtuosismo dell’organo e da un interplay che dà ampio risalto al lavoro collettivo. Kimberly Dreams è invece una composizione dal carattere onirico caratterizzata inizialmente da una melodia minimale che in un secondo momento passa al linguaggio della bossa nova e infine in un’improvvisazione energica tipica del linguaggio rock. Niño de Cuba, comincia con una ritmica funk jazz, si avvicina alla musica cubana per poi esplodere anch’essa nel progressive. Blue Glass è, invece, una track che grazie al sax e al pianoforte si avvicina alla musica nera, al sound delle big band americane, per poi tornare anch’essa nel territorio del rock progressive con una potente improvvisazione.

In sintesi, Fusion Rebirth è un disco ricco di spunti, caratterizzato da un’anima fusion in cui confluiscono diversi linguaggi e diversi modi di intendere la musica. Un contesto imprevedibile, dove un solo di pianoforte o di sassofono può precedere l’ingresso di un groove incandescente o di una ritmica infuocata. Ed è proprio questo il modo in cui gli Ozone Park si divertono a rompere gli schemi creandone di nuovi con inventiva, passione e tanto entusiasmo.

http://www.emmerecordlabel.it/release/magic-puppet/

Line-Up

Giuseppe Chironi (piano, E-bass, Clavi, Organs, Rhodes, Synyhetizers)

Alessandro Masala (Drums)

Davide Nicola Buzzo (Saxophone & EWI)

Gianluca Cossu (Congas, Timbales, Vibraphone)



Tracklist

Bocius

Fusion Rebirth

Kimberly Dreams

78 Game

El Niño de Cuba

Last Train To Sausalito

Blue Glass

Winter Drops














Bookmark and Share
News visualizzata 208 volte