Jazzitalia - News: Lunedì 23 ottobre al via la stagione dei concerti al Modo di Salerno con Alain Caron, il virtuoso del basso elettrico a sei corde
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Secondo appuntamento per la rassegna del The Empty Space presso RED Eventi di Gusto di Molfetta, con la presentazione del nuovissimo disco della vocalist Francesca Leone.

Chick Corea, Steve Gadd, Dave Douglas, Carla Bley, Steve Swallow e molti altri i protagonisti di Giordano In Jazz Winter Edition 2017.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Il Saint Louis, Istituzione di Alta Formazione Artistica Musicale autorizzata dal Miur a rilasciare titoli accademici di I e II livello, apre le iscrizioni al prossimo anno accademico 2016/2017.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            AMELIA SMOOTH JAZZ (gruppo)
            AUTINO Adriano (chitarra)
            CAIAZZA Igor (perccussioni)
            CIMINO Lorenzo (tromba)
            DI IENNO Gianluca (piano)
            ESPOSITO Sergio (chitarra)
            GIOLLI Marco (batteria)
            MINI Elisa (voce)
            MOON WALKER JAZZ BAND (gruppo)
            PELLITTERI Marcello (batteria)
            PIRAINO Alessandro (chitarra)
            RONCA Marco (piano)
            SCARAMELLA Giulio (piano)
            SILVESTRI Vittorio (chitarra)
            VENTUROLI Danilo R. (piano)
            VIGNALI Michele (sax)
News n. 24170 del 22/10/2017 >> tutte le news...



Lunedì 23 ottobre al Modo di Salerno Alain Caron, il virtuoso del basso elettrico a sei corde

Domani (lunedì 23 ottobre), i riflettori del Modo di Salerno saranno puntati su Alain Caron,
bassista jazz canadese noto per le sue collaborazioni con il liutaio Furlanetto, per la sua lunga lista di lavori solisti e con la formazione fusion Uzeb. Caron domani sera sarà affiancato da musicisti italiani: Antonio Muto alla batteria, Alessandro Scialla al piano e Ciro Manna alla chitarra. Caron è considerato un inarrivabile virtuoso del basso elettrico a sei corde: fama conquistata tra la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '90. E' in questo preciso periodo storico che Caron, in formazione con gli Uzeb, firmò circa una decina di album e migliaia furono le copie vendute in tutto il mondo. Icona del jazz contemporaneo, Alain Caron si è esibito con altri grandi musicisti quali Didier Lockwood, Leni Stern, Michel Donato, Hilario Duren, Sortie, WDR Orkestra, Gino Vannelli, Mike Stern, Frank Gambale e tanti tantissimi altri.

Giovedì 2 novembre ci sarà Mayra Correa Aygadoux, in arte Maria Gadù. Classe 1986, capelli corti e fisico mascolino, la Gadù è una chitarrista autodidatta, figlia di due hippies che l'hanno educata a musica classica e strumenti. Cresciuta ascoltando le ballate di Marisa Monte, i classici di Chico Buarque e i samba del grande vecchio Adoniran Barbosa, nel corso del tempo (suona da quando aveva cinque anni) è riuscita a elaborare una formula molto personale in cui fa confluire folk, Mùsica Popular Brasileira, pop e bossa nova. Venerdì 10 novembre si cambierà decisamente genere con Dolcenera, cantautrice, attrice e personaggio tv che dal podio di Destinazione Sanremo nel 2002 all'esperienza come coach nella quarta edizione di "The Voice of Italy" ha saputo inanellare un successo dietro l'altro. Venerdì 17 novembre al Modo ci sarà la più longeva e creativa fusion band della storia, "The Yellowjackets". Il gruppo esiste dal 1977. Il loro sound e il loro stesso nome sono molto più di un marchio di fabbrica e, attraverso l'evoluzione della loro musica, rappresentano piuttosto un certificato di garanzia. Lunedì 27 novembre saranno Christian Galvez (bass), Paolo Di Sabatino (piano) e Dennis Chambers (drums) a calcare le tavole del Modo di Salerno con il loro "Trace elements".

E poi ancora il 5 dicembre Antonio Faraò (piano) in quartetto con Martin Gjakonovski (contrabbasso), Vladimir Kostadinovic (batteria) e Charles Tolliver, attualmente uni dei migliori trombettisti al mondo, un musicista straordinario per il quale, lo stesso Dizzy Gillespie, ha apertamente dichiarato il suo apprezzamento. L'8 dicembre ancora tanta buona musica con Joan Thiele, nel 2016 è uscito il suo primo ep "Joan Thiele" e lo scorso 25 agosto ha pubblicato il suo nuovo singolo "Armenia". Il 14 dicembre il cartellone riporta il nome di Peter Cincotti, il pianista e cantante di origini italiane ma di fatto newyorkese che ha collaborato con artisti del calibro di Davide Guetta, Andrea Bocelli e Simona Molinari. Il 20 dicembre, per il tradizionale appuntamento natalizio, il Modo quest'anno ha voluto puntare su Johnny ‘O Neal. Noto negli anni ‘80 come il pianista di Art Blakey, e come sideman di molti altri grandi artisti, oggi conferma di essere un artista a "tutto tondo", un vero intrattenitore, capace di incantare sia suonando che cantando.

Immancabile anche quest'anno l'appuntamento con il cabaret. E così il 15 dicembre torna la comicità dei Villa per Bene, un classico per gli habitué del locale di via Bandiera. Così come ormai è un appuntamento fisso in calendario la cena solidale per sostenere i progetti promossi da Ai.Bi., l'Associazione Amici dei Bambini costituita da un movimento di famiglie adottive e affidatarie. Con la cena di venerdì 1 dicembre si potranno sostenere tutti le iniziative messe in campo dalla sezione salernitana.

Info line: 089 303130 oppure il sito internet www.modoristorante.it pagina Fb Modo Live.















Bookmark and Share
News visualizzata 262 volte