Jazzitalia - News: Cinque Mesi in Compagnia della grande Musica Italiana ed Internazionale: dal 2 dicembre Torna la rassegna “sabato in concerto Jazz”
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Tosca al Multiculturita Summer Jazz Festival 2018: una sorta di giro del mondo intorno alla musica e alle parole che si arricchisce di canzoni nuove, scoperte o ritrovate. .

XVIII Edizione per il Beat Onto Jazz Festival: 8 concerti sotto il tema "Le vie del jazz", che mirano a declinare l'ampio vocabolario dell'idioma jazzistico e chiusura con gli Yellowjackets.

Seconda edizione del Premio Internazionale "Pino Massara" per giovani compositori di musica pop e jazz. Premi per un totale di 25.000 euro.

Gianicolo in Jazz 2018: Una location straordinaria, la terrazza più esclusiva e famosa di Roma per una rassegna estiva con la direzione artistica di Roberto Gatto.

XV Edizione di Gezmataz Festival & Workshop che ha come tema "La Voce", filo conduttore di tutti gli eventi della rassegna

Tour americano di Fabrizio Bosso con il suo quartetto, da Chicago a New York, passando per Greensboro e Washington.

Mast Bari organizza un workshop di Legislazione musicale e dello spettacolo con Alceste Ayroldi.

Serata all'insegna del groove per la rassegna Special Guest. Di scena il Soul Train R-Evolution di Michele Papadia con Fabrizio Bosso & Serena Brancale.

Siae & Co.: workshop di Alceste Ayroldi che illustra le leggi fondamentali del settore musicale e dello spettacolo.

Cammariere, Paoli e Rea, Chano Dominguez e il progetto Hudson di Jack Dejohnette &, John Scofield per la 29ma edizione di Notti di Stelle, il festival jazz della Camerata Musicale Barese.

Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Serena Brancale, Javier Girotto e Martin Bruhn per la II edizione del Festival Special Guest nato dalla collaborazione tra il Teatro Eliseo e il Saint Louis College of Music.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            AUTINO Adriano (chitarra)
            CAIAZZA Igor (perccussioni)
            CIMINO Lorenzo (tromba)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            FUMO Marco (piano)
            GALATRO Francesco (contrabbasso)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MENEGOTTO Mauro (batteria)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            NASONE Antonio (chitarra)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PISANELLO Donatello (chitarra)
            RONCA Marco (piano)
            SCARAMELLA Giulio (piano)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VIGNALI Michele (sax)
News n. 24221 del 23/11/2017 >> tutte le news...


Cinque Mesi in Compagnia della grande Musica Italiana ed Internazionale: dal 2 dicembre Torna la rassegna “sabato in concerto Jazz”

Il meglio della musica abruzzese, italiana ed internazionale. Dieci concerti alla scoperta di sonorità ed emozioni, un viaggio attraverso gli sguardi di grandissimi artisti.

Torna la rassegna “Sabato in concerto jazz”, cartellone della Fondazione Pescarabruzzo organizzato dall’Associazione Archivi Sonori, con la direzione artistica di Maurizio Rolli.

Dieci concerti, un percorso itinerante quello degli ultimi mesi del 2017. Si parte il 2 dicembre con Torre dè Passeri e si prosegue a Loreto Aprutino, Penne e Popoli. Da gennaio fino ad Aprile, invece, i live si terranno tutti a Pescara, nella storica sede della Maison Des Arts, in corso Umberto. Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero.

Ad aprire i Sensaction con la loro proposta fusion ricca di contaminazioni. Spazio poi al Blue(S) Room Trio di Luca Di Luzio, un sound energico che richiama i classici organ-trio degli anni ’60. Il Vitale Di Virgilio Trio, invece, offre una lettura molto interessante degli standards. C’è spazio anche per il re del fingerstyle, il chitarrista Paolo Giordano che sarà insieme alla splendida voce di Simona Capozzucco. Il duo propone brani dalla discografia di Paolo Giordano incluse le canzoni dall’album tributo al grande Syd Barrett, oltre ad alcune cover internazionali.

Il 2018 si apre con due nomi che non hanno bisogno di presentazioni: il pianista Michele Di Toro ed il sassofonista Piero Delle Monache; un repertorio fatto di grandi classici (anche italiani) e musiche originali. Si passa poi alle sonorità elettroacustiche, innervate di soul dello Jano 7et, una ricerca degli spazi inesplorati tra le cose, affidata a sei straordinari musicisti ed alla grande voce di Alessia Martegiani. I Sonic Latitudes si affidano a brani frutto di originalità ed intelligenza compositiva.
Anche una grande star internazionale è pronta a salire sul palco della Maison Des Arts. C’è infatti il bassista franco-camerunense Etienne Mbappe con i suoi Prophets (Christophe Cravéro, piano Anthony Jambon, chitarra; Clément Janinet, violino; Arno de Casanove, tromba e flicorno;Hervé Gourdikian, sax tenore;Nicholas Viccaro, batteria e percussioni). Ma gli ospiti internazionali sono di casa, perché c’è anche la California Dream Band di Maurizio Rolli che ha Marvin Smitty Smith alla batteria, Otmaro Ruiz al piano oltre a Christian Mascetta alla chitarra e Manuel Trabucco al sax. Chiuderanno I Peekaboom, ossia la voce della cantautrice udinese Angelica Lubian ed il contrabbasso di Simone Masina. Un gioco a due in bilico tra tradizione ed innovazione.

Abbiamo chiesto al Direttore Artistico Maurizio Rolli qualche dettaglio in più sui “Sabato in concerto jazz”

Una rassegna che sotto la sua Direzione Artistica ha sempre chiamato sul palco artisti abruzzesi, italiani ed internazionali, di livello sempre altissimo. Per questa stagione con quale criterio sono stati allestiti i sabato in concerto jazz?

“Gli stessi di sempre, in America dicono - se non è rotto non c’è nulla da aggiustare - la rassegna funziona bene e speriamo di migliorarla ancora quest’anno e nei prossimi”

Ci dica qualcosa sui musicisti che ha chiamato questa stagione

“Impossibile farlo in breve... Sono troppi e tutti fantastici. Però spenderei due parole su Etienne Mbappè: è strepitoso! Una musica a metà fra Zappa e i Weather Report, assolutamente geniale e torrenziale. Un’altra parola la spenderei per i miei California Dream Band,con Marvin Smith e Otmaro Ruiz più Chris Mascetta e Manuel Trabucco, forse la band migliore con cui abbia mai suonato la mia musica, e poi un mix di giovani dal talento enorme e di vecchie conoscenze come Marco Di Battista, Michele Di Toro, per chi ama il pianoforte ci sarà da divertirsi in questa edizione”

Una rassegna musicale itinerante, prima i paesi della provincia di Pescara e da gennaio il capoluogo adriatico. Un'operazione di marketing musicale che risulta vincente

“Si, bisogna ringraziare la Fondazione, Nicola Mattoscio che ha ideato questa rassegna e il Presidente Damiani per continuarla con un grosso impegno economico. Il fatto che si esporti questa musica nella provincia è un generoso sforzo che culturalmente è importante in un momento come questo. La musica, specie italiana, di nicchia fa una grande fatica per sopravvivere, i Clubs chiudono facilmente anche per via di una tassazione fuori luogo e obsoleta. In questo contesto il lavoro che stiamo facendo acquisisce ancora più importanza”


Tutti i concerti sono ad ingresso gratuito, ma non è solo questa la chiave del successo. Qual è la ricetta ideale per incuriosire il pubblico e spingere alla fruizione di un evento culturale, musicale in questo caso

“La chiave è , secondo me, fare musica per la gente, per tutta la gente, non con un target da supermercato come accade spesso nel mercato pop, chi fa musica non può più permettersi di limitare il suo raggio di azione, deve cercare di raggiungere tutti, magari educarli all’ascolto, cosa che poi è da venti anni l’obiettivo della nostra associazione Archivi Sonori”

Il pubblico di sabato in concerto jazz, negli anni ha cambiato fisionomia, tanti giovani e tanti studenti del Conservatorio Luisa d'Annunzio di Pescara. I musicisti vanno ai concerti?


“Sempre troppo poco. Questo è spiacevole, i musicisti spesso smettono di essere dei Fans della musica e lo sono solo della propria, è una sorta di malattia professionale, per cui stiamo sviluppando degli anticorpi sempre con l’educazione scolastica”


E' ormai il sesto anno che la sua Associazione Archivi Sonori è chiamata dalla Fondazione Pescarabruzzo ad organizzare il cartellone? Come sono stati questi anni? Meglio stare sul palco, o organizzare?

“Meglio il palco per me ma l’associazione non sono solo io. Certo è che con gli anni che passano e gli impegni che aumentano diventa sempre più difficile trovare il tempo per fare il direttore artistico, ma ormai i programmi li preparo quasi un anno in anticipo proprio per far sì che impegni improvvisi mi impediscano di non essere presente nei momenti che contano, anche se senza Cristina Vicino io non riuscirei a fare nulla. lei è il vero artefice di tutto il meccanismo oliato e finora perfettamente funzionante messo in moto dall’associazione. Poi anche il nostro ufficio stampa è da segnalare per la pazienza con cui riesce a lavorare nonostante i miei ritardi”


Questo il calendario completo della rassegna “Sabato in concerto Jazz”

2 Dicembre 2017 – Torre de’ Passeri – Teatro della Scuola
Sensaction
Christian Mascetta – Chitarra
Pierfrancesco Speziale - tastiere
Francesco D’Alessandro - Basso
Michele Santoleri – Batteria

9 Dicembre 2017 – Loreto Aprutino – Castello Chiola
Luca Di Luzio – Blue(S) Room Trio
Luca di Luzio – chitarra
Sam Gambarini – organo Hammond
Max Ferri – batteria

16 Dicembre 2917 – Penne – Chiesa di San Giovanni Evangelista
Vitale Di Virgilio Trio
Vitale Di Virgilio – Chitarra
Valeriano Anastasi – Basso
Luca Di Battista – Batteria


30 Dicembre 2017 – Popoli -.Complesso scolastico MUISP
Paolo Giordano e Simona Capozzucco
Simona Capozzucco – Flauto e voce
Paolo Giordano – Chitarra

20 Gennaio 2017 – Pescara – Maison Des Arts, Corso Umberto, 83
Di Toro-Delle Monache Duo
Michele Di Toro – Pianoforte
Piero Delle Monache – Sax

3 Febbraio 2018 – Pescara – Maison Des Arts, Corso Umberto, 83
Jano 7tet
Alessia Martegiani – Voce
Gianluca Caporale – Sax, Clarinetto
Giulio Spinozzi – Tromba, Flicorno
Massimo Morganti - Trombone
Emiliano D’Auria – Piano, Rhodes, Elettronica
Maurizio Rolli – Basso elettrico
Alex Paolini – Batteria, Elettronica

17 Febbraio – Pescara – Maison Des Arts, Corso Umberto, 83
Sonic Latitudes 4 Elements
Franco Finucci – Chitarre
Marco Di Battista – Piano
Gabriele Pesaresi – Contrabbasso
Roberto Desiderio - Batteria


3 Marzo 2018 – Pescara – Maison Des Arts, Corso Umberto, 83
Etienne Mbappé’ & The Prophets
Etienne Mbappè, voce e basso
Christophe Cravéro, piano
Anthony Jambon, chitarra
Clément Janinet, violino
Arno de Casanove, tromba e flicorno
Hervé Gourdikian, sax tenore
Nicholas Viccaro, batteria e percussioni

17 Marzo – Pescara – Maison Des Arts, Corso Umberto, 83
California Dream Band
Maurizio Rolli, basso elettrico
Marvin Smitty Smith, batteria
Otmaro Ruiz, piano
Manuel Trabucco, sax
Christian Mascetta, chitarra

7 Aprile – Pescara – Maison Des Arts, Corso Umberto, 83
Peekaboom
Angelica Lubian – Voce
Simone Masina – Contrabbasso
















Bookmark and Share
News visualizzata 56 volte