Jazzitalia - News: Francesco Cafiso Suona a Cosenza il 14 Aprile
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

E' morto il pianista Cecil Taylor, aveva 89 anni.

"The Early Ragtime". A cento anni dalla scomparsa di Scott Joplin, a San Severo una serata dedicata al ragtime con Marco Fumo ed Alceste Ayroldi.

Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Serena Brancale, Javier Girotto e Martin Bruhn per la II edizione del Festival Special Guest nato dalla collaborazione tra il Teatro Eliseo e il Saint Louis College of Music.

A Bari, in esclusiva per il Sud Italia, Free The Opera, il progetto italo-americano, già candidato ai Grammy Award di Fabrizio Mocata, Gianmarco Scaglia e Paul Wertico..

Tra gli appuntamenti della settimana del 31/o Valdarno Jazz anche due guide all'ascolto in compagnia del critico musicale Alceste Ayroldi, venerdì 9 e sabato 10 marzo.

Workshop di Comunicazione Musicale e Music Management con Alceste Ayroldi. .

Master class e concerto finale con Mario Rosini: "Reinterpretazione e rilettura del repertorio del canto jazz e pop".

Piacenza Jazz Fest XV Edizione: Più di 50 eventi in 40 giorni. Grande attesa per Toquinho Dave Douglas, Uri Caine, Lee Konitz, Michel Portal, Mauro Ottolini e Vjay Iyer.

Blue Note Off: La musica del Blue Note esce dallo storico locale per andare in location "unconventional", non solo a Milano.

Fred Hersch, Billy Child, John Mclaughlin, Cècile McLorin Salvant, Christian McBride, Miguel Zenón, Pablo Ziegler, sono alcuni dei musicisti che si contenderanno il Grammy Award 2018.

Otto concerti per il ritorno nel Napoli Jazz Winter. Un cartellone di respiro internazionale per la XII edizione della rassegna.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Click QUI per fare pubblicita' su Jazzitalia
Jazzitalia sbarca in Russia! Tradotti in cirillico alcuni articoli esclusivi.
Ultimi aggiunti:

            AUTINO Adriano (chitarra)
            CAIAZZA Igor (perccussioni)
            CIMINO Lorenzo (tromba)
            DI IENNO Gianluca (piano)
            DI VEROLI Angelo (batteria)
            ESPOSITO Sergio (chitarra)
            FUMO Marco (piano)
            MENEGOTTO Mauro (batteria)
            MINI Elisa (voce)
            NASONE Antonio (chitarra)
            PANTIERI Filippo (piano)
            PELLITTERI Marcello (batteria)
            RONCA Marco (piano)
            SCARAMELLA Giulio (piano)
            SILVESTRI Vittorio (chitarra)
            VENTUROLI Danilo R. (piano)
            VIGNALI Michele (sax)
News n. 24397 del 04/04/2018 >> tutte le news...


Francesco Cafiso Suona a Cosenza il 14 Aprile

FRANCESCO CAFISO SUONA A COSENZA SABATO 14 APRILE.
Evento organizzato dal Dipartimento di Musica del Conservatorio
di Musica Tchaikovsky di Nocera Terinese


Il Direttore del Dipartimento di Musica Jazz M° Egidio Ventura del Conservatorio di Musica Tchaikovsky di Nocera Terinese ha il piacere di presentare il concerto di Francesco Cafiso che si terrà l’Auditorium “A. Guarasci “ di Cosenza sabato 14 aprile alle ore 20 e la mattina seguente 15 aprile alle ore 10,00 con il Workshop aperto a tutti gli studenti ma anche a cultori della musica jazz, presso l’Ateneo del Conservatorio Tchaikovsky a Nocera Terinese. I due appuntamenti sono ad ingresso gratuito. Le manifestazioni sono sotto il Patrocinio della Regione Calabria, inseriti nel cartellone denominato Festival del Mediterraneo del Conservatorio Tchaikovsky. Stagione concertistica 2018.
Man mano che il concerto va avanti, dalla prima all'ultima nota suonata da Francesco Cafiso e Mauro Schiavone, traspare un feeling profondo.
La creatività, i sentimenti e la follia artistica scaturiscono inevitabilmente da due anime che parlano la stessa lingua.
Il repertorio del Duo è composto da brani tratti dal nuovo lavoro discografico di Cafiso dal titolo “3”, il primo costituito interamente da sue composizioni originali.
Il progetto, composto da tre album diversi pubblicati in contemporanea - “Contemplation”, “La banda” e “20 cents per note” - vede Cafiso nelle nuove vesti di compositore, arrangiatore e concertatore, oltre che di musicista già riconosciuto tra i più grandi al mondo.
Cafiso, con la sua voce calda e lirica, disarticola la melodia dei brani, costruendo assoli straordinari per originalità e creatività.
Schiavone assicura al collega un vero e proprio tappeto sonoro, creando sulla tastiera del suo pianoforte linee melodiche moderne e di gran classe, supportate da una complessa struttura armonica e ritmica, senza però rinunciare a pregevoli assoli.
Ne scaturisce un dialogo di altissimo livello tra due grandi artisti a conferma della vitalità e del prestigio di cui gode oggi il jazz italiano nel mondo.
Da parte del Direttore del Dipartimento Universitario di Musica Jazz M° Egidio Ventura, questo incontro deve portare un augurio speciale alla popolazione studentesca, agli alunni e al popolo del Jazz calabrese che si apprestano a vivere un momento importante con entusiasmo e grinta, con il desiderio di apprendere e di vivere intensamente la loro esperienza di studenti e di cultori dei questa meravigliosa musica.. Il Vice Direttore Prof. Pierfrancesco Pullia del Conservatorio della Provincia di Catanzaro "P.I.Tchaikovsky" di Nocera Terinese ci ha rilasciato una breve dichiarazione: «Crediamo fortemente in questo tipo di manifestazioni, perché dà occasione a musicisti con formazioni diverse di confrontarsi e condividere le proprie esperienze. Il concerto di Cafiso e l’incontro con gli studenti del Dipartimento Jazz vuole essere un inizio per avvicinarsi ancor di più alla musica improvvisata. Il Workshop si svolgerà sul tema della creatività in una qualità intrinseca di ogni persona, essa può essere migliorata attraverso lo studio dell'improvvisazione di altri musicisti jazz che sono riusciti in questo intento.













Bookmark and Share
News visualizzata 101 volte