Jazzitalia - News: Atelier Musicale: il jazz a Milano dal Dopoguerra agli anni Sessanta con il trio di Nicola Angelucci sabato 9 febbraio alla Camera del Lavoro
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Ravenna Jazz 2019. Il festival ravennate raggiunge la 46ma edizione, caratterizzata da una programmazione ad ampio raggio: ben dieci giorni di musica con concerti diffusi su tutto il territorio cittadino..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry..

I 50 anni di Woodstock: fu vera gloria? Incontro gratuito col giornalista e critico musicale Alceste Ayroldi per un'analisi dei momenti chiave che ne hanno fatto un evento simbolo di una generazione..

JAZZ e Cinema: la storia della musica jazz nel cinema attraverso aneddoti, proiezioni a cura di Alceste Ayroldi con la band di Mike Zonno.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Rosario Giuliani Hammond Trio per il prosieguo della rassegna Boogie Jazz Season a Roma, curata da Gabriele Buonasorte.

Lorenzo Vitolo, pianista jazz, vince il prestigioso concorso per solisti Leiden Jazz Award 2019.

"La batteria jazz, strumento per...tamburi e griot", libro a cura di Enzo Lanzo con 21 assoli di batteristi jazz che hanno rivoluzionato il jazz drumming.

Concorso il Jazz ed i Colori della Musica: Concorso di composizione e arrangiamento riservato a giovani musicisti residenti nella Regione Campania, scadenza 31 marzo 2019.

Al via la prima edizione di Boogie Jazz Season, rassegna curata da Gabriele Buonasorte, che ospita il grande Jazz italiano e internazionale sul palco del BOOGIE CLUB..

Quest'anno la ECM compie 50 anni, mentre la Ducale, distributrice in Italia, ben 60! Ancora oggi il catalogo si arricchisce con una costanza unica.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            LI VOTI Dario (batteria)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            MUZZU Manuel (basso elettrico)
            PANTALEO Gianluca (basso e contrabbasso)
            PILATO Frank (chitarra)
            RAVERA Leo (piano)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            SPARTà Gaetano (pianoforte)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
News n. 24703 del 22/01/2019 >> tutte le news...


Atelier Musicale: il jazz a Milano dal Dopoguerra agli anni Sessanta con il trio di Nicola Angelucci sabato 9 febbraio alla Camera del Lavoro

MILANO - Senza tema di smentita si può affermare che il repertorio proposto dal trio del batterista Nicola Angelucci per il nuovo appuntamento dell’Atelier Musicale, in programma sabato 9 febbraio nell’auditorium Di Vittorio della Camera del Lavoro di Milano (ore 17.30; ingresso 10 euro con tessera a 5 euro), è assolutamente unico: per la prima volta, infatti, si riuniscono composizioni di jazzisti italiani operanti nell’area milanese (con l’eccezione di Piero Umiliani, il cui brano però era un cavallo di battaglia del gruppo Basso-Valdambrini).
Nato su iniziativa del Museo di Arte Moderna di Mendrisio e oggi proposto in prima italiana, il progetto (che vede la partecipazione di Andrea Dulbecco al vibrafono e Paolo Recchia al sax alto) presenta una serie di composizioni che indagano su una stagione jazzistica di altissimo livello, legata a personalità ben note, alcune ancora in piena attività. La varietà e l’originalità delle musiche selezionate sono sorprendenti e la scelta di eseguirle con un organico singolare rende ancora più attuale questo percorso.
Nicola Angelucci è una delle nuove realtà della batteria italiana, uno strumentista di estrema duttilità e attenzione timbrica che vanta un gran numero di collaborazioni prestigiose: da quella, durata sette anni, con Benny Golson agli incontri con Wynton Marsalis, Dee Dee Bridgewater, Mike Stern, Steve Grossman, Jerry Bergonzi fino alle partnership con Fabrizio Bosso (con il quale si esibisce da diversi anni), Enrico Pieranunzi, Rosario Giuliani e molti altri protagonisti del jazz italiano contemporaneo. Batterista del “live tour” 2008 di Mario Biondi, Angelucci si è aggiudicato anche numerosi riconoscimenti in Italia e all’estero.
Andrea Dulbecco è uno dei più completi vibrafonisti della scena internazionale del jazz e un docente di riferimento (insegna al Conservatorio di Milano). Come solista ha suonato con orchestre di alto profilo, sia jazzistiche sia di impronta sinfonica e cameristica, collaborando con prestigiosi artisti di ambito classico e jazz, musiche di cui padroneggia a fondo i linguaggi. Fa parte stabilmente del gruppo Sentieri Selvaggi diretto da Carlo Boccadoro, che gli ha anche dedicato sue composizioni, e si esibisce in duo con il marimbista e vibrafonista Luca Gusella.
Anche Paolo Recchia si è dedicato sia agli studi classici sia al jazz, diventando una delle nuove realtà del sassofono italiano. Ha suonato negli Stati Uniti, Cina, Inghilterra e in diversi Paesi europei. Vanta collaborazioni con, tra gli altri, Dado Moroni, Alex Sipiagin, Roy Hargrove, Flavio Boltro e Antonio Faraò, ma anche con Claudio Baglioni, Antonello Venditti, Mario Biondi e Samuele Bersani in ambito pop.

SABATO 9 FEBBRAIO, ORE 17.30
Presso l’auditorium G. Di Vittorio della Camera del Lavoro di Milano, in corso di Porta Vittoria 43, si terrà il dodicesimo appuntamento della XXV edizione dell’Atelier Musicale, organizzata dall’associazione culturale Secondo Maggio con la direzione artistica di Maurizio Franco e Giuseppe Garbarino.

NICOLA ANGELUCCI TRIO con PAOLO RECCHIA e ANDREA DULBECCO
IL JAZZ A MILANO DAL DOPOGUERRA AGLI ANNI SESSANTA
Paolo Recchia (sax alto); Andrea Dulbecco (vibrafono); Nicola Angelucci (batteria).

Programma
Il mondo americano
P. Umiliani: Gassman Blues (1958);
O. Valdambrini: Lo struzzo Oscar (1958);
E. Volontè: Scotch (1964).

La commedia musicale e la canzone leggera
G. Kramer: Donna (1958);
F. Cerri: Tombsambaris (1962);
B. De Filippi: Tintarella di luna (1962).

La linea europea del jazz
G. Gaslini: Notturno da “La Notte” (1960);
E. Intra: La strada del petrolio (1956);
F. D’Andrea: Waiting For M. (1966).

Conduce Maurizio Franco.

Ingresso: con tessera di socio (5 euro) e abbonamento (80 euro) o biglietto (10 euro).
Per informazioni: 348-3591215 02-5455428.
Mail: secondomaggio@alice.it; eury@iol.it
On line: www.secondomaggio.it

Ufficio stampa Atelier Musicale
Andrea Conta, cell. 3471655323; mail: andrea.conta1968@libero.it














Bookmark and Share
News visualizzata 57 volte