Jazzitalia - News: Riflettori accesi sul Montreux Jazz Festival: un programma da capogiro che coinvolge anche le altre due sedi, un programma vario, variopinto che tiene a mente solo una cosa, la buona musica.
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Il leggendario chitarrista Kenny Burrel in gravi difficoltà di salute e finanziare. Lettera della moglie per poterlo aiutare!.

Ecco la segnalazione di tutti i pezzi mancati dalla prestigiosa Collezione Attilio Berni a seguito del furto subito lo scorso 20 aprile 2019. Diamo un contributo al ritrovamento..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FABBRINI Franco (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            RAVERA Leo (piano)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
News n. 24879 del 03/07/2019 >> tutte le news...



Riflettori accesi sul Montreux Jazz Festival
di Alceste Ayroldi

Montreaux Jazz FestivalMontreaux Jazz FestivalQuincy Jones - Montreax Jazz Festival 2019
click sulle foto per ingrandire

E' partito il 28 giugno il festival svizzero, oramai leggendario anche per aver dato vita e forma a una serie di sinergie, alla produzione di dischi memorabili e per essere il catalizzatore dell'attenzione pubblica in tutto il mondo.

Ed è partito, come sempre, alla grande visto che il palco dell'auditorium Stravinski ha già ospitato Mr. Sting e Mr. Elton John, quest'ultimo al tour di addio alle scene. E, a proposito di addii, sempre Montreux sarà protagonista dal commiato anche dell'ultima regina del grande soul Anita Baker, nonché di un'altra regina: la pasionaria della musica folk, quella che ha fatto da Musa e cantore di lotte per la rivendicazione dei diritti negati, Joan Baez (3 luglio).
Montreux ha abituato il suo pubblico a palinsesti da capogiro e, tra gli eventi da ricordare, c'è sicuramente anche Janet Jackson, che ha infuocato il parterre svizzero.

Un programma da capogiro che coinvolge anche le altre due sedi deputate ai concerti: il Jazz Club e il Lab. Un programma vario, variopinto che tiene a mente solo una cosa, la buona musica; quindi astenersi parrucconi sentimentali archiviatori di musica in generi musicali. Anche perché, a pochi chilometri dal territorio italico, si celebra un festival originale: termine che, a guardarsi bene in giro, sembra essere sconosciuto ai cartelloni festivalieri italici, oramai adusi a fotocopiarsi l'uno con l'altro, attingendo da un'unica matrice. Il senso del Montreux è quello di far conoscere la buona musica, di far conoscere nuovi artisti provenienti da tutto il mondo.

Nel complesso, i tre luoghi principali ospiteranno musicisti del calibro di Chilly Gonzales, Cat Power (2 luglio), Ivan Lins (3 luglio), Thom Yorke, James Blake, Robben Ford (4 luglio), Faouzia, Melody Gardot, Apparat (5 luglio), Rag ‘n' Bone Man, le celebrazioni del settantacinquesimo genetliaco di Billy Cobham (6 luglio), Julien Baker, Yann Tiersen, Lloyle Carner, Bon Iver (7 luglio), The Chemical Brothers, Amadou & Mariam, Gyedu-Blay Ambolley, Rita Ora (8 luglio), Tom Jones, Joe Jackson, Jacob Collier, Mac Demarco (9 luglio), Anita Baker, Vincent Peirani, Youn Sun Nah (10 luglio), Janelle Monáe, Lizzo, Terence Blanchard, Grace Carter, Eddy De Pretto (11 luglio), Lauryn Hill, Linda May Han Oh, Chick Corea (12 luglio), per chiudere il 13 luglio con la leggenda Quincy Jones e una vagonata di eccellenti ospiti, oltre agli interessanti concerti di Kimberose, Suzanne, José James. E se tutto ciò non fosse già una bella scorpacciata, ci sono i concerti del tutto gratuiti, sparsi nella gentile e gustosa cittadina (già territorio musicale di Freddy Mercury). Un gran numero di giovani promesse provenienti da ogni dove, con i loro interessanti progetti, come Afra Kane, Festen, Giulia Dabalà, Bekky Boy, Trio Mezcal, Robocobra Quartet, Bariş Demirel, Ariwo, Arthur Hnatek, Luciano Supervielle.

Per chi avrà la fortuna di esserci, ciò che lo aspetta è una sbornia di ottima musica senza confini e senza problemi.

Montreux Jazz Festival, dopo cinquantatré anni, continua a fare la storia dei festival in Europa (e non solo).

Info e programma completo: www.montreuxjazzfestival.com















Bookmark and Share
News visualizzata 245 volte