Jazzitalia - News: Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019con grandi protagonisti del Jazz
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Umbria Jazz Winter 2019: Cinque giorni di musica da mezzogiorno alle ore piccole, novanta eventi, sette location nel centro storico di Orvieto, trenta band, più di centocinquanta musicisti, una rappresentanza di altissimo livello del jazz italiano. .

Songwriting Camp. Il Saint Louis sostiene le idee di giovani artisti, musicisti e cantautori con un corso gratuito e a numero chiuso realizzato con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell'ambito del programma "Per Chi Crea"..

Giordano in Jazz Autunno/Inverno 2019, edizione del segno delle donne e del piano solo internazionale. Apertura affidata a Linda May Han Oh e poi si continua con Rickie Lee Jones e Brad Mehldau..

Ventisettesima edizione per l'EFG London Jazz Festival, uno dei più importanti festival europei in programma dal 15 al 24 Novembre prossimi con una line up stellare, disseminata fra le principali (e prestigiose) venues della capitale britannica. .

Sotto le stelle del Gianicolo, prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019 con grandi protagonisti del Jazz.

Il leggendario chitarrista Kenny Burrel in gravi difficoltà di salute e finanziare. Lettera della moglie per poterlo aiutare!.

Ecco la segnalazione di tutti i pezzi mancati dalla prestigiosa Collezione Attilio Berni a seguito del furto subito lo scorso 20 aprile 2019. Diamo un contributo al ritrovamento..

Il compositore e arrangiatore Luigi Giannatempo, invitato al Birdland di New York per collaborare ad un Tributo a Clark Terry.

Bargajazz Festival 2019 - Pubblicati i bandi per partecipare alla XXXI edizione del concorso internazionale per orchestra jazz dedicato alla musica del trombettista Dave Douglas..

Premiato a livello internazionale il film Claudio Fasoli's Innersounds, un viaggio nei processi creativi del jazzista Claudio Fasoli.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ALESSI Piero (batteria)
            CALIGIURI Francesco (sax)
            COLI Alessio (sax)
            D'AVERSA Vanessa (arpa)
            DILIBERTO Silvana (voce)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            GAETA Walter (pianoforte)
            INTUITION QUARTET (gruppo)
            LEOFREDDI Antonio (viola)
            MAZZA Giovambattista (chitarra)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            MILONE Federico (sax)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            SIRAGUSA Nino (chitarra)
            THE JIM DANDIES (gruppo)
            VISCARDI Paolo (chitarra)
News n. 24895 del 14/07/2019 >> tutte le news...



Festival "Gianicolo in Musica 2019"

III Edizione
08 Giugno - 22 Settembre 2019
Piazzale Garibaldi 1, Gianicolo - Roma
orario 19:00 – 02:00
Infoline cell. 331.7098854 - email gianicoloinmusica@gmail.com
www.ilgianicolo.it

Prosegue la terza edizione del Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019" nell'ambito dell'Estate Romana in una location straordinaria, la terrazza più esclusiva di Roma con una vista ineguagliabile sulla Città Eterna, nella splendida cornice di Piazza Garibaldi al Gianicolo. Uno dei luoghi più belli, suggestivi e rappresentativi della capitale ospiterà una manifestazione ricca di appuntamenti musicali ed eventi culturali.
L'Ass.ne Culturale "Roma Musica e Cultura" e il Direttore Artistico e Organizzatore Giuseppe CORETTI ancora una volta si avvarranno della collaborazione per la rassegna Jazz, del grande batterista di chiara fama internazionale Roberto GATTO, che ha invitato sul palco alcuni tra i più importanti artisti italiani e internazionali.

Dopo Rick Margitza, Tollak, Gegè Munari, Walter Ricci, Lello Panico, Bebo Ferra e tanti altri, continuano ad alternarsi grandi artisti internazionali nel mese di LUGLIO: martedì 16 Drum Battle Night con Joe Farnsworth e Roberto Gatto, domenica 21 Roberto Giaquinto "In Motion Beat", lunedì 22 Nate Wood "Four", martedì 23 Jonathan Kreisberg 4tet, lunedì 29 Double Bill Night con UGOLESS e Enrico Bracco 5tet, il 30 "Cinema Italia" con Rosario Giuliani e Luciano Biondini.

Agosto prosegue con Mario Corvini con Songs of Women, Flavio Boltro, Piero Odorici, Perfectrio feat. Dave Binney, Quintorigo, Johnny O'Neal trio, Giovanni Tommaso, Rita Marcotulli e molti altri.
Il Jazz non sarà l'unico protagonista della manifestazione che spazierà tra vari differenti stili musicali, dal Soul al Blues, dallo Swing alle appassionate serate danzanti di Tango e Milonga, fino alla canzone d'autore (programma completo su www.ilgianicolo.it)

"Dopo il successo dell'estate scorsa, sono molto orgoglioso di ritrovarmi ancora una volta alla direzione artistica di Gianicolo in Jazz, all'interno di Gianicolo in Musica", afferma Roberto GATTO che ha inaugurato l'8 giugno la manifestazione esibendosi con il suo quartetto e il sax di Rick Margitza come special guest. "Anche quest'anno abbiamo voluto proporre un programma vario ed equilibrato che attraversi diverse generazioni di musicisti e stili espressivi. Si spazierà dalla musica della tradizione al jazz nelle sue forme più contemporanee, ma soprattutto sarà una vetrina per numerosi giovani talenti che, con i loro gruppi, presenteranno le loro nuove proposte. Vedremo quindi alternarsi sul palco artisti italiani e stranieri di fama internazionale accanto ai giovani musicisti emergenti, nella convinzione che la musica sia un linguaggio trasversale capace di unire e far convivere ispirazioni, idee, sentimenti in un'unica armonia.
Il cartellone sarà ricco di appuntamenti da non perdere: Gianicolo in Jazz vuole essere un luogo d'incontro, dove ascoltare buona musica, conoscere i nuovi talenti e riscoprire quel senso di appartenenza a una comunità, una jazz comunity intesa nel suo senso più ampio, che rischia di andare perduto in questi tempi di estremo individualismo. E per questo mi sento di ringraziare il pubblico che ci segue con passione e tutti i miei colleghi musicisti che hanno partecipato e che parteciperanno quest'anno alla seconda edizione della manifestazione per l'impegno e la dedizione con la quale alimentano, ogni giorno, l'amore per la musica".

L'organizzatore Giuseppe CORETTI dichiara "Il resto della rassegna sarà divisa tra musica etnica, blues, soul e funky con artisti di ottimo livello, questo per accontentare i vari tipi di pubblico, ma ospiteremo anche serate teatrali e di tango e milonga. Tra gli ospiti Giulio Todrani e gli Alansoul (papà della cantante Giorgia), due serate con Rodolfo Laganà a luglio, tre serate con Alessandro Di Carlo ad agosto ancora Marco Rinalduzzi, Mario Donatone con super ospiti, Fulvio Tomaino, Mark Hanna e altri ancora.
Vogliamo creare una manifestazione fruibile a tutti i cittadini romani in una delle piazze più belle e rappresentative di Roma in cui ognuno possa trovare momenti di suo gradimento."
L'iniziativa è parte del programma dell'Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

Gianicolo In Musica - UgolessGianicolo In MusicaGianicolo In MusicaGianicolo In MusicaGianicolo In Musica - Jonathan Kreisberg
click sulle foto per ingrandire

PROGRAMMA GIANICOLO IN JAZZ

Martedi 16 luglio ore 21,30 DRUM BATTLE NIGHT
Joe Farnsworth feat. Roberto Gatto
Joe Farnsworth, batteria - Roberto Gatto, batteria - Ari Roland, basso - Zaid Nasser, sax alto - Chris Byars, sax tenore
Joe Farnsworth, uno dei più apprezzati batteristi jazz della scena di oggi, Joe è conosciuto per la sua velocità, precisione, musicalità e melodismo.
Nato a South Hadley, nel Massachusetts nel 1968, Joe è cresciuto in una famiglia di musicisti; suo padre era un educatore musicale e ha quattro fratelli maggiori, due dei quali sono diventati musicisti professionisti.
Si è esibito con Junior Cook, Cecil Payne, John Ore, Big John Patton, Harold Mabern, Eddie Henderson, John Jenkins e i suoi fratelli, John e James. La carriera di Joseph comprende la registrazione di oltre 100 CD come leader e side-man, jazz festival e tour mondiali con Pharaoh Sanders, Horace Silver, Harold Mabern, McCoy Tyner, Cedar Walton, Diana Krall, Benny Golson, George Coleman, Johnny Griffin, Lou Donaldson, Benny Green, Barry Harris, Curtis Fuller per citarne alcuni.
Attualmente è il batterista di McCoy Tyner e membro del faraone Sanders Quartet, Harold Mabern Trio, ed è membro fondatore del rinomato One for All Quintet.


Domenica 21 luglio ore 21,30 ROBERTO GIAQUINTO "IN MOTION BEAT"
Daniel Rotem, sax - Erin Bentlage, voce - Mike Bono, chitarra - Christian Li, pianoforte - Rick Rosato, basso - Roberto Giaquinto, batteria
Il batterista Roberto Giaquinto, vincitore dell'Elvin Jones Zildjian Award, ormai da svariati anni newyorkese di adozione, vanta una notevole carriera di sideman, che lo ha portato ad esibirsi con alcuni dei musicisti più acclamati della scena jazz internazionale, tra cui George Garzone, Chris Cheek, Donny McCaslin, Aaron Parks, Dayna Stephens, Miguel-Atwood Ferguson.
Quest'anno torna in Europa a luglio con il suo progetto In Motion Beat, band che raggruppa musicisti di diversi Paesi.
Dopo l'incontro avvenuto presso il prestigioso Berklee College of Music di Boston, dove Giaquinto e i suoi bandmates hanno studiato fra il 2010 e il 2013, crescendo insieme umanamente e musicalmente, il gruppo è rimasto unito in seguito, facendo base tra New York e Los Angeles. La band è costituita da alcuni dei più attivi e talentuosi musicisti della scena statunitense, ed i componenti vantano importanti collaborazioni, con giganti quali Herbie Hancock, Wayne Shorter, Erikah Badu, Danilo Perez, Terri Lyne Carrington e molti altri.
In Motion Beat è una connessione fra diverse culture, uno specchio della realtà metropolitana con i suoi colori e le sue sfaccettature sempre in mutamento, le sue strade affollate ed in continuo movimento: il sound è un'instancabile e appassionata ricerca in cui il "beat" e l'improvvisazione hanno un ruolo predominante, un mix tra folklore, jazz della tradizione americana e sonorità del jazz più contemporaneo e sperimentale della New York di oggi, in cui ciascun membro dell'ensemble vi contribuisce condividendo l'esperienza del proprio Paese di origine.
SEGUIRA' JAM

Lunedi 22 luglio ore 21,30 NATE WOOD Solo "FOUR"
"Senza dubbio, Nate Wood è un musicista straordinariamente dotato e originale." Steve Krugman (hollywooddrum.com)
Nate Wood è un batterista / polistrumentista e ingegnere di master con sede a New York City. Nate è un membro fondatore del quintetto Kneebody, nominato ai Grammy.
I Kneebody hanno pubblicato il loro album di debutto nel 2005 sull'etichetta trombettista di Dave Douglas, Greenleaf Music.
Nel 2007, Kneebody hanno pubblicato "Low Electrical Worker" su Colortone Media. Completarono un album di arrangiamenti di composizioni di Charles Ives con il cantante Theo Bleckmann e pubblicarono la registrazione "12 Songs of Charles Ives" che fu nominata "Best Classical Crossover Album" Grammy Award (2009, Winter and Winter). L'ultimo album dei Kneebody "The Line" è stato pubblicato su Concord Records nel 2013. Nate ha anche suonato e registrato con molti artisti degni di nota tra cui Taylor Hawkins e Coattail Riders, Dave Grohl, Brian May e Roger Taylor (Queen), Chris Squire (Yes), Elliot Easton (The Cars), Chaka Khan, Wayne Krantz, Billy Childs, Tigran Hamasyan, Donny McCaslin, Sting e molti altri.
Nate è stato presentato in Modern Drummer nel marzo 2014 e inserito nel sondaggio del lettore Modern Drummer 2015 tra i 5 migliori batteristi della sua categoria.
Insieme al suo lavoro da "sideman", Nate ha pubblicato 3 album, in cui ha eseguito, registrato e mixato tutto da solo. Il suo ultimo album "Another Time" è stato rilasciato a luglio 2014.

Martedi 23 luglio ore 21,30 JONATHAN KREISBERG 4TET
Jonathan Kreisberg, chitarra – Martin Bejerano, piano – Matt Clohesy, basso – Colin Stranahan, batteria
"Nonostante la sua struttura a volte sorprendente, o forse proprio per questo, Kreisberg cerca di coltivare l'umiltà quando suona. Le sue melodie, a volte acrobatiche, a volte liriche, spesso trasmettono una profondità emotiva sorprendente." ALLEN MORRISON, JAZZ TIMES
"Jonathan è un grande musicista il cui modo di suonare e scrivere racconta sempre una storia. La sua formidabile tecnica e intelligenza non si intromettono mai, ma servono solo all'agenda del cuore." JOE LOCKE VIBRAPHONIST and COMPOSER
JONATHAN K BIO--
Combinando melodismo senza tempo con linee e trame lungimiranti, la musica di Jonathan Kreisberg continua ad attrarre una crescente base di fan internazionali. Le sue composizioni sono state eseguite dal suo rivoluzionario quartetto nei cinque continenti. Come chitarrista, il suo suono e la sua tecnica hanno influenzato la nuova generazione di musicisti e ha probabilmente contribuito all'evoluzione dello strumento nel jazz. Per i loro spettacoli nel 2019, JKQ eseguirà composizioni nuove di zecca che uniscono la tradizione jazz, virtuosismi strumentali, paesaggi sonori moderni e influenze da ogni angolo del mondo e oltre.
Jonathan ha guidato vari gruppi tra cui notabili come Larry Grenadier, Bill Stewart, Gary Versace, Will Vinson, Kevin Hays, Mark Ferber, Matt Penman e Scott Wendholt. Ha pubblicato 5 CD acclamati dalla critica su Criss Cross e Mel Bay Labels oltre a Trioing, Shadowless, One (la sua prima registrazione per chitarra solista) e Wave Upon Wave con la sua etichetta NEW FOR NOW MUSIC.
Negli ultimi 7 anni Jonathan è stato anche un costante collaboratore con il maestro jazz della NEA Dr. Lonnie Smith, che dice di Kreisberg "È un musicista appassionato con una grande visione, ed è costantemente alla ricerca dell'innovazione." Jonathan era performer e produttore di The Healer for Pilgrimage records, esecutore di Evolution per Blue Note Records, nonché esecutore e produttore associato di All in My Mind per Blue Note. Si è esibito / recitato come sideman nei gruppi di Joe Locke, Stefano Di Battista, Lee Konitz, Ari Hoenig e molti altri pesi massimi del jazz, ha anche eseguito lavori del XX secolo con la New World Symphony sotto Michael Tilson Thomas.

Lunedi 29 luglio Double Bill Night UGOLESS & CREW a seguire ENRICO BRACCO 5TET
UGOLESS & Crew: Daniele Tittarelli, saxes/tastiere - Domenico Sanna, tastiera/Synth - Fabio Sasso, batteria/Effect - Andrea Guastadisegni, Synth

UGOLESS è un trio sperimentale, due musicisti di jazz e un Sound Designer & Audio Engineer che tentano di coniugare differenti sonorità, quelle acustiche di batteria e sassofoni a quelle elettroniche di sintetizzatori e campionatori cimentandosi principalmente in composizioni originali o rielaborazioni di 'citazioni musicali'.
Tra le note trovano spazio le storie dei tre musicisti, le loro influenze musicali e culturali; ecco che riferimenti come J. Coltrane, Moondog e Autechre si modulano con campionature di frasi celebri del mondo del cinema, politico e storico, passando da Kubrick a Freud, Zeman. Numerose sono state le collaborazioni con altri musicisti di ogni genere e per questo nuovo progetto si avvarranno dell'apporto di Domenico Sanna, artista poliedrico, spirito libero e originale. L'idea dell'improvvisazione non manca mai, è predominante, così da rendere creativi e unici i concerti live, sperimentando poliritmi e suoni sempre nuovi.
A seguire...
ENRICO BRACCO 5TET: Enrico Bracco, chitarra - Daniele Tittarelli, sax - Pietro Lussu, pianoforte - Stefano Nunzi, contrabbasso - Enrico Morello, batteria
Cinque musicisti uniti da una forte amicizia e dallo stesso spirito di ricerca musicale si incontrano per sviluppare insieme la vena compositiva del leader. L'eclettico chitarrista romano, "compositore e arrangiatore mai banale" (Val. C. Jazzit), forte di una profonda conoscenza della tradizione jazz, ha ormai declinato la sua ricerca su sonorità e idee stilistiche decisamente moderne. Bracco compone bilanciando uno spiccato senso melodico e un sapiente uso dell'armonia meno convenzionale. Il ricco immaginario musicale di Bracco nasce dal rispetto per i grandi maestri del passato "con particolari riferimenti alle atmosfere "cool" di Tristano e alla complessità armonica di John Coltrane" (F. M, Leggo) ma si nutre di vibrante sensibilità contemporanea.
Già negli anni ‘90 nasce il sodalizio artistico con il pianista Pietro Lussu e il sassofonista Daniele Tittarelli a cui si uniranno Stefano Nunzi e Enrico Morello (contrabbasso e batteria). Le successive esperienze dei singoli artisti, tutte di grande originalità, unite alla frequentazione continua, arricchiscono gradualmente il quintetto di esperienze innovative sviluppando un dialogo fitto e di grande impatto sonoro come nella migliore tradizione delle formazioni stabili del jazz.


Martedi 30 luglio ore 21,30 GIULIANI & BIONDINI "Cinema Italia"
Rosario Giuliani, sax contralto e soprano - Luciano Biondini, fisarmonica
Cosa sarebbe il cinema senza la musica? La musica rivela, infatti, tutto quello che le immagini non riescono a rendere. L'importanza della colonna sonora a volte trascende addirittura quella delle immagini e delle storie e spesso i grandi registi, e i temi di questo disco ne sono la testimonianza, costruiscono intorno ad essa la struttura dei propri capolavori. Nel cinema italiano di capolavori ne abbiamo avuti molti e continuiamo a distinguerci nel mondo per quest'arte.
E' un omaggio al grande cinema italiano che ha contribuito a far conoscere il nostro paese ovunque e che ha nel tempo consolidato una tradizione di eccellenza così come eccellente è il cast di musicisti di questo progetto: Rosario Giuliani al sax, Luciano Biondini alla fisarmonica.
Un punto di vista musicale contemporaneo che non tradisce mai la melodia di questi temi indimenticabili, ma allo stesso tempo li presenta con una nuova forza e vitalità dimostrando la loro immortalità e sorprendendo sempre l'ascolto con la modernità delle versioni proposte.
Temi indimenticabili di film indimenticabili, tra i quali 8 e mezzo, C'era una volta in America e Nuovo Cinema Paradiso, firmati dagli inarrivabili Nino Rota ed Ennio Morricone. Accanto a questi brani e compositori iconici, due originali firmati da Rosario Giuliani e Luciano Biondini (Bianco e Nero e What is there what is not) che dimostrano ancora una volta la forza narrativa di questi due grandi artisti.


Contatti:
Ufficio Stampa a cura del Saint Louis
Giorgia Mileto
ufficiostampa@slmc.it - cell. 320.3323236




News correlate:

Al via la terza edizione del Festival "Gianicolo in Musica 2019", anche quest'anno la collaborazione con il Saint Louis College of Music e direzione artistica affidata a Roberto Gatto (06/06/2019)











Bookmark and Share
News visualizzata 373 volte