Jazzitalia - News: Atelier Musicale: “Stravinsky in Jazz” con il quintetto dei sassofonisti Andy Sugg e Arun Luthra sabato 25 gennaio alla Camera del Lavoro di Milano
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

12.500 euro destinati per una Borsa di Studio "Giorgia Mileto". promossa dalla famiglia e dal Saint Louis College of Music per i Corsi accademici di Jazz & Popular Music..

Corso in Rebranding e Self-Promotion nel Music Business. A cura di Fiorenza Gherardi De Candei e Alceste Ayroldi.

E' morto Jimmy Cobb.

Solo un arrivederci per Umbria Jazz. Costretti ad annullare l'edizione del 2020, sono già riprogrammati alcuni concerti esclusivi per l'edizione 2021!.

Aldo Bassi, trombettista, direttore d'orchestra, insegnante e leader di varie band, è venuto a mancare a Latina..

Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. .

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            DIMONTE Pippi (contrabbasso)
            FINOCCHIARO Franco (contrabbasso)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            SILVA JOLY Raquel (chitarra)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
News n. 25039 del 08/01/2020 >> tutte le news...


Atelier Musicale: “Stravinsky in Jazz” con il quintetto dei sassofonisti Andy Sugg e Arun Luthra sabato 25 gennaio alla Camera del Lavoro di Milano

MILANO - È un evento di primissimo piano il concerto dell’Atelier Musicale, la rassegna di jazz, classica e suoni contemporanei organizzata dall’associazione culturale Secondo Maggio, in programma sabato 25 gennaio alla Camera del Lavoro di Milano: sul palco dell’auditorium Di Vittorio si esibirà, infatti, il quintetto che fa capo a due grandi sassofonisti, l’australiano Andy Sugg e lo statunitense, di origine indiana, Arun Luthra (inizio live ore 17.30; ingresso 10 euro + 5 euro per la tessera associativa).
Affiancati da un’inusuale ritmica italiana composta da Antonio Zambrini (pianoforte), Caterina Crucitti (contrabbasso) e Tony Arco (batteria), Sugg e Luthra porteranno, nel programma della XXVI edizione dell’Atelier, un altro progetto legato alla trasversalità, allo sguardo del jazz verso il mondo della musica eurocolta. In questo caso, l’ispirazione riguarda una delle opere più famose di tutta la storia musicale occidentale, la stravinskiana “Sagra della Primavera”, che nel jazz ispirò indirettamente anche “Rights of Swing”, il famoso album del sassofonista Phil Woods. Qui Sugg e Luthra prendono spunto direttamente da una pagina simbolo del grande compositore russo e ci restituiscono, in modo sorprendente e comunicativo, sprazzi completamente inseriti nel linguaggio jazzistico.
Arun Luthra ha recuperato le sue radici culturali studiando la musica classica dell’India (sia hindustana sia carnatica), mentre nel jazz ha collaborato con musicisti del calibro di Billy Harper, Kenny Garrett, Joe Chambers, Lew Soloff e molti altri.
Andy Sugg fa parte della poco conosciuta (almeno in Italia) scena jazz australiana, ricca di talenti e molto attenta alla progettualità della musica. Perfezionatosi al fianco di sassofonisti quali Dave Liebman, George Coleman e Bill Evans, ha guidato gruppi acustici ed elettrici, orientandosi anche nel filone fusion, ed è autore di un importante studio su John Coltrane.
I musicisti italiani scelti per questo libero viaggio nel mondo di Stravinsky compongono uno spettro stilistico ampio: Antonio Zambrini è un pianista lirico vicino al mondo europeo; Tony Arco, batterista dalla cultura enciclopedica, è capace di interpretare con profonda competenza un vasto universo sonoro; infine, l’emergente bassista Caterina Crucitti proviene dal panorama funk, ma è anche un’esperta contrabbassista jazz.


Sabato 25 gennaio, ore 17.30 - Andy Sugg-Arun Luthra quintet
“Stravinsky in Jazz” (prima esecuzione italiana)
Andy Sugg e Arun Luthra (sassofoni), Antonio Zambrini (pianoforte), Caterina Crucitti (contrabbasso), Tony Arco (batteria).

Programma
Musiche di Andy Sugg e Arun Luthra ispirate a “La sagra della primavera” di Igor Stravinsky.

Conduce Maurizio Franco.
Direzione e coordinamento artistico: Giuseppe Garbarino e Maurizio Franco.
Organizzazione: associazione culturale Secondo Maggio.
Presidente: Gianni Bombaci; vicepresidente: Enrico Intra.

Auditorium G. Di Vittorio, Camera del Lavoro, corso di Porta Vittoria 43, 20122 Milano.
Ingresso: con tessera di socio (5 euro) e biglietto (10 euro).
Per informazioni: 348-3591215; 02-5455428.
Email: secondomaggio@alice.it; eury@iol.it; on line: www.secondomaggio.it



Ufficio stampa Atelier Musicale
Andrea Conta - cell. 3471655323.
Email: andrea.conta1968@libero.it












Bookmark and Share
News visualizzata 481 volte