Jazzitalia - News: Il Saint Louis College Of Music presenta Master di I Livello in Music Business & Management (60 CFA)
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Riparte il San Severo Winter Jazz Festival. Annunciata la XI^ Edizione 2020/21 a cura del direttore artistico Antonio Tarantino.

Il Saint Louis College Of Music presenta Master di I Livello in Music Business & Management (60 CFA).

Arduino Jazz 2020. Al Parco Archeologico dell'Appia Antica il grande jazz tra nomi internazionali e sperimentazione con la rassegna ‘Dal Tramonto all'Appia: Around Jazz'.

Corso in Rebranding e Self-Promotion nel Music Business. A cura di Fiorenza Gherardi De Candei e Alceste Ayroldi.

Solo un arrivederci per Umbria Jazz. Costretti ad annullare l'edizione del 2020, sono già riprogrammati alcuni concerti esclusivi per l'edizione 2021!.

Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. .

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            GADDI Piero (pianoforte)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
News n. 25174 del 01/10/2020 >> tutte le news...



Saint Louis College Of Music

presenta
Master di I Livello in Music Business & Management


Il Saint Louis College of Music arricchisce l'offerta formativa per l'anno accademico 2020/2021 attivando il Master di I livello in Music Business & Management (60 CFA).

Mentre il mondo della cultura e della musica soffre la più grave battuta di arresto dal dopoguerra e la disoccupazione giovanile crolla ai minimi storici (dati Istat luglio 2020: il tasso di disoccupazione sale al 9,7% con +0,5 punti, e tra i giovani al 31,1% con +1,5 punti), il Saint Louis College of Music punta proprio sulla formazione delle nuove leve nella produzione musicale con il Master in Music Business & Management, diretto da Roberto Grossi, finalizzato a fornire le competenze tecniche relative allo spettacolo dal vivo per favorire il migliore inserimento nel mondo del lavoro e lo sviluppo delle professionalità al passo con le dinamiche dell'industria musicale.

Dal cuore antico del rione Monti di Roma il Saint Louis si conferma come la più importante realtà di alta formazione musicale Jazz europea, che non vuole arrendersi alla crisi. Per questo rilancia con un progetto di formazione innovativo che guarda ai mestieri e alle nuove tecniche del futuro: orientato infatti a una specifica formazione nell'ambito del management e dell'economia della musica, il Master offre 360 ore di istruzione post laurea per studenti che diventeranno professionisti nel management di artisti, gruppi e band; gestione dello spettacolo; promozione del prodotto musicale, discografico ed editoriale; pianificazione di strategie di marketing musicale; fundraising, ricerca sponsor, crowdfunding.

Didattica in presenza e online, team working di carattere progettuale e organizzativo, seminari di approfondimento e tirocini orientati ai project work finali: il master approfondisce il quadro generale del sistema produttivo musicale italiano e i modelli di gestione nei diversi comparti -dall'editoria musicale alla realizzazione di eventi, dal finanziamento e fundraising alle tecniche di comunicazione, marketing e vendita, dalla gestione dei diritti alle norme sulla sicurezza. A conclusione, stage formativi di minimo 70 ore presso enti, istituzioni e festival su tutto il territorio italiano.

Diretto da Roberto Grossi, già fondatore e presidente di Federculture, Federazione delle Aziende e degli Enti di Gestione di Cultura, Turismo, Sport e Tempo Libero, il master tra i docenti annovera affermati professionisti quali il presidente della Fondazione La Quadriennale di Roma Umberto Croppi; lo storico del jazz Vincenzo Martorella; il prof. Antonio Taormina, componente del Consiglio superiore dello spettacolo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo; il project manager e responsabile di produzione Vincenzo Cavaliere; il prof. Andrea Maulini; lo studioso Felice Liperi, già conduttore e autore di programmi musicali; il prof. e musicologo Alceste Ayroldi; l'addetta stampa in campo culturale Maria Bonmassar; il responsabile del coordinamento interno Fondazione Musica per Roma Roberto Catucci; Tiziana dell'Orto, esperta di fundraising; il giornalista e autore radiotv Ernesto Assante; il giornalista, critico musicale e consulente artistico di Umbria Jazz Marco Molendini.

Obiettivo del master è trasferire una didattica che favorisca la nascita di nuove imprese, immettendo lo studente nel mondo del lavoro. Non una formazione accademica astratta ma un perfetto connubio tra l'insegnamento delle nozioni indispensabili per capire l'industria musicale, nei suoi ambiti tradizionali e in quelli più sperimentali, e l'ideazione e gestione di progetti imprenditoriali, in un mercato in evoluzione e nel quale stanno nascendo sempre più nuove competenze e nuovi mestieri e che però ancora presenta poche start-up.

Per assicurare la massima qualità e sicurezza della formazione didattica, il master si svolgerà con un numero chiuso di 24 iscritti, sia in videoconferenza attraverso piattaforma web dedicata sia in presenza nelle sedi del Saint Louis, dal 1976 a Roma scuola di jazz, rock, blues, musica elettronica e musica per film e dal 2012 Istituzione AFAM autorizzata dal Miur a rilasciare titoli accademici di I e II livello (equivalenti a laurea magistrale specialistica).

Per maggiori informazioni sul piano di studi e sui docenti, consultare la pagina dedicata www.slmc.it/corsi_saint_louis/music-business-and-management.


Ufficio Stampa
Giosetta Ciuffa
+ 39 338 4672820
giosetta.ciuffa@gmail.com




News correlate:

12.500 euro destinati per una Borsa di Studio "Giorgia Mileto". promossa dalla famiglia e dal Saint Louis College of Music per i Corsi accademici di Jazz & Popular Music. (11/06/2020)
Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. (04/04/2020)











Bookmark and Share
News visualizzata 86 volte