Jazzitalia - News: Esce Wes or No, a Tribute to Wes Montgomery di Simone Basile - etichetta Emme Record Label
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Sotto l'Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, al via l'edizione del Premio Lelio Luttazzi 2021. Le iscrizioni (gratuite) dal 10 febbraio al 30 aprile 2021.

Addio Chick. Riposa in Pace. Ci lascia Chick Corea al'età di 79 anni..

Amore, Carcere e Invettiva nella Musica Popolare Italiana. un Viaggio Musicale tra Lazio, Campania e Sicilia. Bando di Selezione per Musicisti d'Orchestra.

Adriano Urso. La tristissima dipartita del pianista che pone una riflessioni profonda e urgente. Salviamo lArte, proteggiamo gli Artisti..

Disponibile dal 2 dicembre per Adda Editore il libro "Paolo Lepore e la Jazz Studio Orchestra" curato da Alceste Ayroldi.

Nominations dei 63° Grammy Awards. Gerald Clayton, Joshua Redman, Regina Carter, Maria Schneider, Goznalo Rubalcaba, Kurt Elling, il "solito" Chick Corea, e poi Carmen Lundy, Ambrose Akinmusire, Kenny Washington.....

La Musica Italiana a sostegno del Rosetta Jazz Club di Matera.

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Riparte il San Severo Winter Jazz Festival. Annunciata la XI^ Edizione 2020/21 a cura del direttore artistico Antonio Tarantino.

Il Saint Louis College Of Music presenta Master di I Livello in Music Business & Management (60 CFA).

Arduino Jazz 2020. Al Parco Archeologico dell'Appia Antica il grande jazz tra nomi internazionali e sperimentazione con la rassegna ‘Dal Tramonto all'Appia: Around Jazz'.

Corso in Rebranding e Self-Promotion nel Music Business. A cura di Fiorenza Gherardi De Candei e Alceste Ayroldi.

Solo un arrivederci per Umbria Jazz. Costretti ad annullare l'edizione del 2020, sono già riprogrammati alcuni concerti esclusivi per l'edizione 2021!.

Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. .

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            GADDI Piero (pianoforte)
            GHIDONI Davide (tromba)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MAZZA Cristina (sax)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
News n. 25428 del 17/03/2021 >> tutte le news...


Esce Wes or No, a Tribute to Wes Montgomery di Simone Basile - etichetta Emme Record Label

Un omaggio al grande Wes Montgomery rivisitato in una chiave moderna, personale, che va ben al di là dell’imitazione. Wes or No è il nuovo disco in trio di Simone Basile che esce il 6 marzo 2021 per l’etichetta Emme Record Label. Un progetto che rappresenta una sfida personale e soprattutto un tributo originale ad un grande artista che ha accompagnato il chitarrista pugliese in tutta la sua formazione musicale. Wes Montgomery, infatti, ha scritto alcune delle più grandi pagine della storia del jazz, contribuendo ad elevare uno strumento come la chitarra, in precedenza utilizzato quasi solo come accompagnamento. Questo confronto, però, non scade nella pura e semplice imitazione, ma diventa un vero e proprio banco di prova per cimentarsi con alcuni grandi brani della tradizione che, rivisitati con intelligenza, acquistano una luce nuova, diversa. La musica, del resto, è in continua evoluzione, ma dal momento che alcuni brani restano impressi nella storia, confrontarsi con loro diventa fondamentale per una crescita interiore. In questo modo passato e presente, innovazione e tradizione si incontrano per generare sempre qualcosa di nuovo, nonostante i brani siano stati scritti circa 50 anni fa. La formazione che ha preso parte alla realizzazione di questo disco è completata da Manrico Seghi all'organo hammond e Giovanni Paolo Liguori alla batteria: due musicisti eclettici, amanti della tradizione che hanno dimostrato subito entusiasmo nel prendere parte a questo progetto.

Il brano che apre il disco è Jingles, quello che senza dubbio mantiene una poetica più simile all’originale, dove spicca un bel solo di hammond suonato da Manrico Seghi. Full House si presenta con una ritmica più decisa e determinata e con una grande coesione tra gli strumenti che mette in risalto l’interplay. Il riarrangiamento di Leila è minimale e valorizza ancora di più la chitarra che diventa protagonista anche nelle linee melodiche che sostituiscono quelle dei fiati. Monk’s Shop viene riproposto con una ritmica completamente diversa, più distesa e rilassata rispetto a quella che troviamo nelle registrazioni di Montgomery. Fried Pies rispecchia molto la poetica dell’originale, anche se è contaminato da un suono moderno, brillante che ne mette in risalto la composizione. Dearly Beloved, invece, è un brano che acquista una luce diversa e rispetto alle registrazioni di Montgomery diventa più cadenzato, meno frenetico e più “swingante”. Anche S.o.S, in questa formazione in trio, valorizza senza dubbio la chitarra che sostituisce i fiati e diventa sempre di più lo strumento protagonista a livello melodico. Mi Cosa, brano che chiude il disco, si presenta con la stessa poetica dell’originale ma con un suono brillante ed incisivo. Wes or No, dunque, è un confronto con un grande artista della storia del jazz da cui fuoriesce un suono brillante e moderno che ben si adatta alla tradizione.

Spotify
https://open.spotify.com/album/0r3Nkp2NI7AC9ZOmwAuZi4?si=P_imVYU0SDCmi9toxbzggg

Release
http://www.emmerecordlabel.it/release/wes-or-no/

Tracklist
Jingles
Full House
Leila
Monk’s Shop
Fried Pies
Dearly Beloved
S.o.S
Mi Cosa












Bookmark and Share
News visualizzata 6 volte