Jazzitalia Eventi - Giorno del Ricordo 2017 - Mostra delle Opere di Gigi Vidris
versione italiana english version
 
NEWS
Bookmark and Share Jazzitalia Facebook Page Jazzitalia Twitter Page Feed RSS by Jazzitalia - Comunicati Feed RSS by Jazzitalia - Agenda delle novit�

Pubblicato "Bass Way", il nuovo Metodo Didattico per contrabbasso classico e jazz di Marcello Sebastiani..

Riparte il San Severo Winter Jazz Festival. Annunciata la XI^ Edizione 2020/21 a cura del direttore artistico Antonio Tarantino.

Il Saint Louis College Of Music presenta Master di I Livello in Music Business & Management (60 CFA).

Arduino Jazz 2020. Al Parco Archeologico dell'Appia Antica il grande jazz tra nomi internazionali e sperimentazione con la rassegna ‘Dal Tramonto all'Appia: Around Jazz'.

Corso in Rebranding e Self-Promotion nel Music Business. A cura di Fiorenza Gherardi De Candei e Alceste Ayroldi.

Solo un arrivederci per Umbria Jazz. Costretti ad annullare l'edizione del 2020, sono già riprogrammati alcuni concerti esclusivi per l'edizione 2021!.

Saint Louis Club House, il nuovo salotto musicale ideato dal Saint Louis per ascoltare, vedere e degustare la musica comodamente dal divano di casa, in tempi di emergenza Covid-19. .

McCoy Tyner, icona del pianismo e del jazz, se ne è andato. Aveva 81 anni. .

Esce Pentatonic Pyromania di Mimmo Langella, un manuale per arricchire tecniche e fraseggio per chitarra in ambito Pop, Rock, Jazz e Fusion.

Pubblicato un nuovo testo da Antonio Ongarello dedicato a Scott Joplin: "10 Rags for Jazz Guitar" (trascrizione di "The Enterteiner").

Storica decisione della ECM: la prestigiosa etichetta di Jazz e Musica Contemporanea rende l'intero catalogo disponibile in streaming sulle piattaforme digitali più diffuse.

"The Great 78 Project", digitalizzate 25mila vecchie registrazioni, rese gratuite per il download.

Ultimi aggiunti:

            ADJÀ QUINTET (gruppo)
            ALESSI Piero (batteria)
            BELLADELLI Antonio (voce e contrabbasso)
            CAGNETTA Mariangela (voce)
            CAPRARESE Cristian (pianoforte)
            CASSARA' Elio (chitarra)
            CRISTOFARO Gaetano (sax e clarinetto)
            GADDI Piero (pianoforte)
            INDRA (gruppo)
            LAVIANO Alfredo (batteria e percussioni)
            LEPORE Fabio (voce)
            MECENERO Maurizio (chitarra)
            RICCIU Daniele (sax)
            RIVA Marco (polistrumentista)
            ROBERTO Davide (percussioni)
            ROSSINI Giorgio (voce)
            TATONE Angelo (chitarra)
            VARAVALLO Luca (contrabbasso)
Giorno del Ricordo 2017 - Mostra delle Opere di Gigi Vidris
Gigi Vidris, un artista istriano da ricordare
09/02/2017
GORIZIA (GO)

modifica
Info/Luogo: Mailing List Histria & Comitato provinciale ANVGD Gorizia
Indirizzo: Via Petrarca, 1/A - Gorizia
Città: GORIZIA (GO)

CICCHETTERIA AI GIARDINI DI VIA PETRARCA A GORIZIA
GIOVEDI' 9 FEBBRAIO 2017 ORE 18.30

Le improvvisazioni jazzistiche del trombettista e compositore triestino di origine istriana Mario Fragiacomo (flicorno e multieffetti) faranno da cornice alla mostra organizzata dall'ANVGD - Comitato provinciale di Gorizia e dalla Mailing List Histria nel contesto delle celebrazioni del Giorno del Ricordo 2017 dedicata a GIGI VIDRIS "Un artista istriano da ricordare". La mostra curata e ideata da Giuliana Donorà aprirà i battenti giovedì 9 febbraio 2017 con l'inaugurazione e proseguirà fino al 24 febbraio.
Gigi Vidris (disegnatore e vignettista di fama mondiale) nato a Pola nel 1897 inizia a disegnare sui banchi di scuola realizzando le caricature di maestri, professori e compagni di studi. Nel 1916 a 19 anni rispose alla chiamata alle armi e dopo il gioioso periodo della redenzione e del passaggio delle terre adriatiche alla sovranità italiana iniziò una collaborazione con diversi periodici locali tra i quali "El spin" settimanale satirico diretto da Rodolfo Manzin illustrando con abilità e sentimento la dolorosa situazione delle genti adriatiche della Venezia Giulia. Nel 1947 abbandonò la sua città natale come la maggior parte della popolazione. Dal 1950 al 1956 è presente settimanalmente sulla rivista della Rizzoli "Candido" illustrando gli avvenimenti politici mondiali, sia con i famosi paginoni, che con molteplici vignette, diventando famoso in tutta Italia ed anche all'estero. Muore a Torino il 3 novembre 1976.

Ingresso libero




modifica





Bookmark and Share


[Invia un commento]      [Torna all'elenco degli eventi]     [Torna al blog]    

Questa pagina è stata visitata n° 335 volte

  Invia questa pagina ad un amico