Home NEWS Esce il nuovo album di Israel Varela “Eleusis”

Esce il nuovo album di Israel Varela “Eleusis”

50
0

Batterista-cantante-compositore e produttore, vincitore dell'”Euro Latin Award” e recentemente insignito del prestigioso premio “Distinguished Mexicans” assegnato dall’Ambasciata del Messico nel mondo, Israel Varela – originario di Tijuana e residente da oltre 20 anni in Italia – è uno degli artisti più affermati della sua generazione e nell’ultimo decennio è divenuto uno dei musicisti di jazz e flamenco-jazz più richiesti in Europa, Asia, Medio Oriente e America, elaborando un suo personale metodo di flamenco-jazz drumming.

La sua originalità e il suo stile distintivo gli hanno permesso di esibirsi con una moltitudine di artisti rinomati come: Pat Metheny, Charlie Haden, Mike Stern, Yo-Yo-Ma, Victor Bailey, Abe Laboriel, Pino Daniele, Diego Amador, Rita Marcotulli, Nita Aartsen, Andrea Bocelli, Joaquin Cortes, Jorge Pardo, Richard BonaEnrico Rava, Chano Dominguez, Markus Stockhausen, Andy Sheppard, Maria Pia De Vito, OSEM Symphony Orchestra, tra molti altri.
Il 26 giugno è uscito il suo nuovo e 11° album Eleusis, che segue il prezioso lavoro Frida en Silencio, dedicato allo spirito rivoluzionario e alla famosa pittrice messicana Frida Kahlo.

Pubblicato da Dase’ Sound Lab/Ursa Records, Eleusis presenta un cast cosmopolita: il flautista e sassofonista spagnolo Jorge Pardo, il sassofonista americano Ben Wendel, la ballerina di flamenco spagnola Marina Paje, gli italiani Rita Marcotulli (pianoforte), Francesco Diodati (chitarra), Arcangelo Trabucco (pianoforte), Giuseppe Romagnoli (contrabbasso), Paola Repele (voce) e la musicista greca Athena Gratsouna alla direzione del coro.
Suddiviso in una suite di 5 movimenti, Eleusis rappresenta un’ascesi spirituale verso l’unità primordiale, una ricerca di Dio attraverso lo spazio e il tempo.
Le composizioni originali di Varela sono un raro mix tra jazz e i ritmi frenetici del flamenco, con lo studio della geometria compositiva sacra influenzata da Pitagora e con la dimensione spirituale di John Coltrane: la musica di questo album mira a trasferire l’ascoltatore verso il proprio “centro”, per curare l’anima, e affrontare le parti più difficili del nostro essere, una sorta di viaggio lungo la strada verso Eleusi (la strada della Rinascita).

Bio
Durante la sua adolescenza ha studiato a Los Angeles, California privatamente con Alex Acuna e Dave Weckl prima di trasferirsi in Italia nel 2000. Appartiene alla quarta generazione di una rinomata famiglia di musicisti di Tijuana, in Messico. È  cresciuto in un ambiente musicale emozionante in una casa dove veniva suonata prevalentemente musica classica e sacra. Israel Varela portato la sua musica in oltre 30 Paesi tra cui Spagna, Paesi Bassi, Messico, Italia, Stati Uniti, Indonesia, India, Singapore, Grecia, Belgio, Cina, Francia, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Qatar, Giordania, Tunisia, Svizzera, Germania, Argentina, Perù, Cile, Giamaica, Portogallo, Uruguay, Angola, Regno Unito, Romania, Turchia e Lussemburgo.
Rimane fedele alle sue radici jazz e latine e allo stesso tempo le influenze del flamenco e della classica contemporanea si riflettono in ciascuno dei suoi album: Tijuana Portrait (2007), Border People (2009),  Zamar (2012),  Invocations (2015),  As Above So Below  (2018), Israel Varela Collection (2018), Yin And Yang (2019), “The Labyrinth Project” (2019), Frida En Silencio (2021), Eleusis (2024).

Tra i festival a cui ha partecipato: DU World Festival, Dubai, United Arab Emirates, Java Jazz Festival, Jakarta, Indonesia, Bali Live Festival, Bali, Indonesia, Umbria Jazz Festival, Perugia, Italy, Vitoria Jazz Festival, Vitoria, Spain, Suma Flamenca Festival, Madrid, Spain, El Jazz Viene del Sur, Granada, Spain. Cambio Festival, Assisi, Italy, Oltre Festival, Gubbio, Italy. Flamenco Gipsy Festival, Jodhpur, India, Bangalore Jazz Festival, India, Amman Jazz Festival, Amman, Jordan, Jerash Music Festival, Jerash, Jordan, Tunisia Jazz Festival, Tunisia, Singapore Jazz Festival, Singapore, Elba jazz Festival, Marciana Marina, Italy. Orbetello Jazz Festival, Italy, Montalcino Jazz Festival, Italy, Ascona Jazz, Ascona, Switzerland, OSEM Summer Festival, Mexico. Think Jazz Festival, Casapozzano, Italy, Borneo Jazz, Borneo, Indonesia. Bandung Jazz Festival, Bandung, Indonesia. Batam Jazz, Batam, Indonesia. Bali Live, Bali, Indonesia. Sant’anna Arresi Jazz, Italia. Biennale di Flamenco Festival, Siviglia, Spain. Albuquerque Flamenco Festival, Albuquerque, United States. Pescara Jazz Festival, Pescara, Italy. Seixal Jazz, Seixal, Portugal. Mondo Arte, Bruxelles, Belgium. Asian Games Festival, Guangzhou, China. Montpellier Jazz Festival, France. Marsiglia Jazz, Marsiglia, France.Buenos Aires Jazz, Buenos Aires, Argentina. Santiago Music, Santiago, Chile. Flamenco Summer, Lima, Peru, Viersen Jazz Festival, Viersen, Germany. 


Riconoscimenti

Euro Latin Award 2008, Milan, Italy.
Winner of the Tijuana Drum Constest, 2001, Mexico.
National Prize, “Culture and Arts” FONCA. 2001
Winner of the “Young Creators” prize, Baja California, Mexico.
Premio “Distinguished Mexicans”, assegnato dall’Ambasciata del Messico nel mondo (2023)

Contatti
www.israelvarela.com
Ufficio stampa Fiorenza Gherardi De Candei – tel. +39.328.1743236  info@fiorenzagherardi.com
www.fiorenzagherardi.com