Home NEWS Grammy 2024, i vincitori delle categorie jazz

Grammy 2024, i vincitori delle categorie jazz

139
0

Ecco di seguito i vincitori delle categorie jazz dei Grammy Awards 2024, celebrati il 4 febbraio presso la Crypto.com Arena di Los Angeles.

Quest’anno, la cerimonia ha visto trionfare sia volti noti del jazz che nuovi talenti, confermando la vivacità e l’innovazione costante di questo genere musicale.

Best Jazz Performance
La talentuosa Samara Joy si è aggiudicata il premio per la “Miglior Performance Jazz” con il suo brano “Tight” avendo la meglio su concorrenti come Fred Hersch & Esperanza Spalding.

Best Jazz vocal album
Nicole Zuraitis ha vinto il premio per il “Miglior Album Jazz Vocale” con “How Love Begins”, co-prodotto con Christian McBride. Nicole ha superato una concorrenza agguerrita, inclusi artisti del calibro di Patti Austin, Esperanza spalding, Cécile McLorin Salvant, Gretchen Parlato.

Best Jazz Instrumental Album
Billy Childs ha conquistato il premio per il “Miglior Album Jazz Strumentale” con “The Winds Of Change”. Questo è il sesto Grammy per Childs, che si conferma ancora una volta come uno dei compositori e pianisti più influenti della scena jazz contemporanea. Tra le nomination Kenny Barron e Pat Metheny.

Best Large Jazz Ensemble Album
Il premio per il “Miglior Album di Grande Ensemble Jazz” è stato assegnato a “Basie Swings The Blues” della Count Basie Orchestra diretta da Scotty Barnhart. Un omaggio al leggendario sound della Basie Orchestra. Tra le nomination anche la Mingus Big Band e Vince Mendoza & Metropole Orkest.

Best Latin Jazz Album
Miguel Zenón & Luis Perdomo si sono aggiudicati questa categoria con “El Arte Del Bolero Vol. 2” in ua finale che ha visto anche artisti come Ivan Lins With The Tblisi Symphony Orchestra ed Eliane Elias.

Best Alternative Jazz Album
Come Miglior album jazz “alternativo” è stato scelto “The Omnichord Real Book” della bassista Meshell Ndegeocello, registrato durante la pandemia con l’ausilio di un omnichord (strumento elettronico giapponese).

Per maggiori dettagli sui vincitori e sulla cerimonia, visitate https://www.grammy.com