Home NEWS Novità in casa ECM

Novità in casa ECM

19
0

Norma Winstone, Kit Downes
Outpost of dreams
Norma Winstone: voice; Kit Downes: piano

Outpost of Dreams presenta un nuovo duo. Norma Winstone, come sempre silenziosamente innovativa come cantante jazz e paroliera, apporta la sua sottigliezza vocale e la sua sensibilità poetica a nuovi brani di Kit Downes e a composizioni di Carla Bley, Ralph Towner e John Taylor. Il programma è completato da un nuovo sguardo su due brani tradizionali, “Black Is The Colour” e “Rowing Home”. Downes offre un accompagnamento elegantemente fraseggiato e interiezioni avventurose. Outpost of Dreams è stato registrato a Udine nell’aprile del 2023.

________________

Giovanni Guidi
A New Day
Giovanni Guidi: piano; James Brandon Lewis: tenor saxophone; Thomas Morgan: double bass; João Lobo: drums

In A New Day il pianista italiano Giovanni Guidi, riprendendo l’interazione familiare e fluida con i compagni di viaggio Thomas Morgan e João Lobo – il sodalizio musicale del trio risale ormai a più di un decennio fa – amplia la portata strumentale del gruppo con l’introduzione del sassofonista americano James Brandon Lewis, che fa qui il suo debutto alla ECM. Non solo si estende il raggio d’azione dell’ensemble, ma con Brandon Lewis al seguito si affrontano nuovi dialetti e nuove prospettive e si intraprendono diverse strade strumentali ispirate da un senso di comunicazione complessivamente accresciuto e dal tono inconfondibile e sicuro di Lewis. Registrato agli Studios La Buissonne, nel sud della Francia, nell’agosto del 2023, l’album è stato prodotto da Manfred Eicher.

________________

Jordina Millà, Barry Guy
Live in Munich
Jordina Millà: piano; Barry Guy: double bass

Questo concerto registrato nello spazio Schwere Reiter di Monaco di Baviera presenta un’improvvisazione con una tavolozza di possibilità ampliata. “Lavorare con questi colori è una grande sfida e una grande gioia!” dice il bassista Barry Guy a proposito delle tinte, dei timbri e dei toni brillanti e mutevoli che irradiano dal pianoforte liberamente associativo di Jordina Millà. Come Guy, Millà è un’esecutrice dalle prodigiose capacità tecniche e un’impavida esploratrice dell’improvvisazione, il suo uso altamente creativo dell’interno del pianoforte apre nuovi territori sonori con risultati affascinanti.